Le condizioni di Correa sono peggiorate improvvisamente. Il pilota, coinvolto nel tragico incidente della Feature Race di F2 a Spa, dopo le operazioni, alle gambe e alla spina dorsale, subite nell’ospedale di Liegi, era stato portato nei giorni scorsi a Londra, in una struttura specializzata, per proseguire le cure.

Purtroppo, non appena arrivato sul posto, delle complicazioni respiratorie ne hanno richiesto, di nuovo, il ricovero in terapia intensiva.

E’ stata la stessa famiglia a rendere note le sue condizioni, con li seguente comunicato:

“Prima di tutto, a nome di nostro figlio, desideriamo ringraziare tutta la comunità del motorsport, per l’affetto e i messaggi meravigliosi ricevuti. Siamo fiduciosi che Juan Manuel li leggerà tutti, non appena tornerà ad occuparsi dei suoi social.

Desideriamo rispettare la sincerità e l’onestà che, da sempre, hanno caratterizzato nostro figlio e per questo vogliamo informare tutti sulle sue attuali condizioni di salute.

Al suo arrivo a Londra, gli è stata diagnosticata una sindrome da stress respiratoria acuta, un problema comune a chi ha subito un impatto come lui. Sfortunatamente, questa lesione ha causato una grave insufficienza respiratoria, che ha reso necessario il suo ricovero in terapia intensiva, in coma indotto e attaccato al respiratore artificiale. Juan Manuel è in condizioni critiche, ma stabili.

Siamo fiduciosi che nostro figlio ci sorprenderà, come ha sempre fatto, con la sua forza di volontà e si riprenderà completamente.

Al momento, chiediamo cortesemente che la nostra privacy e i nostri spazi, vengano rispettati. Come famiglia, dobbiamo rimanere uniti ed essere al 100% lì per Juan Manuel.

Maria e io desideriamo cogliere l'occasione per esprimere le nostre condoglianze alla famiglia Hubert per la loro perdita. I nostri cuori sono spezzati e possiamo solo immaginare il dolore che questa perdita ha portato loro".