L'Inferno Verde suona l'inno svedese, nel mattino prima del via della mitica 24 Ore. La tappa del Nürburgring del Mondiale Turismo ha visto vincere la Volvo S60 in entrambe le gare e, complice la terribile giornata di Tiago Monteiro, riaprire completamente il campionato e passare a comandare con Nicky Catsburg.

Certo, l'olandese ha ora due soli punti di vantaggio sul portoghese della Honda, ma rispetto a come sembrava essere indirizzata sul fronte Civic la stagione dopo la tappa di Hungaroring, è decisamente un grandissimo risultato per il team Polestar Cyan Racing.

Thed Bjork - Volvo S60 - WTCC 2017 - Nurburgring Opening Race

OPENING RACE. Un grande partenza permette a Thed Björk di approfittare al via dei brutti avvii delle Chevrolet Cruze di Tom Coronel ed Esteban Guerrieri, e di uscire dalla prima curva terzo alle spalle del compagno di squadra Volvo Néstor Girolami e della Citroen C-Elysée di Mehdi Bennani.

Dietro a loro sfilano Guerrieri, seguito da Chilton, Monteiro, Huff, Michelisz, Catsburg e Coronel.

Sul finire del primo giro, nel lungo rettifilo "Döttinger Höhe", Björk sfrutta la scia e scavalca Bennani per la seconda piazza. Stessa mossa per Chilton, che sale quarto al posto di Guerrieri. L'argentino poi deve difendersi anche da Huff alla curva 1, riuscendoci.

Durante il secondo passaggio, nella prima parte del Nordschleife (il mitico e tortuoso tracciato vecchio), Coronel sfrutta una brutta uscita di curva di Catsburg per superarlo e conquistare la nona posizione. Invece, una volta tornati sul lunghissimo rettifilo finale, arriva l'attacco definitivo di Huff su Guerrieri, a cui l'argentino non riesce a rispondere, mentre Catsburg risorpassa Coronel.

Ma soprattutto la cosa più importante accade alla "Antoniusbuche", cioè la difficile piega a sinistra da pieno al termine del "Döttinger Höhe", con Björk che sopravanza Girolami e passa al comando. I due transitano sul traguardo separati da 0"783 quando comincia il terzo ed ultimo giro.

Ma il colpo di scena è soprattutto quello che accade a "Metzgesfeld", quando il leader del mondiale Tiago Monteiro finisce largo a causa di una foratura e deve rallentare, fortunatamente evitando le barriere. Ma la stessa cosa accade a Girolami poco dopo, che va dritto contro il muretto con la parte laterale anteriore sinistra.

Catsburg passa Michelisz con una bella mossa dopo il "Karussell".

Björk taglia il traguardo vittorioso con 2"5 di margine su Bennani, mentre Huff prende la scia di Chilton e lo beffa alla "Tiergarten" nella lotta per il terzo posto. Quinto è Guerrieri, a punti vanno anche Catsburg, Michelisz, Coronel, Ehrlacher e Filippi.

Nicky Catsburg - Volvo S60 - WTCC 2017 - Nurburgring Main Race

MAIN RACE. La Volvo di Girolami non si schiera nemmeno per i postumi dell'incidente della prima gara, mentre Monteiro scatta dalla pit-lane.

Il poleman Michelisz non parte benissimo, e viene superato da Catsburg e Huff. L'inglese prova anche a passare la Volvo dell'olandese, ma viene alla curva 1 e deve riaccodarsi all'ungherese della Honda.

Quarto è il vincitore della Qualifying Race Thed Björk, seguito da Chilton e Bennani. Poi le Chevvy di Coronel e Guerrieri. Alla "Warsteiner Kurve" dopo un contatto va fuori Michigami, che rientra ai box.

In coda comincia l'odissea del leader Monteiro, che si accoda alle vetture dell'ETCC e comincia a tentare di passarle tra le tante curve che compongono il Nordschleife.

Intanto che Catsburg completa il primo giro con 0"383 di vantaggio su Michelisz, Huff pressa "Norbi" cercando un pertugio per tentare la stoccata, ma il piloota Honda si difende bene. Dietro inizia a staccarsi Guerrieri, così come il gruppetto formato da Filippi, Ehrlacher e Gleason che chiude la Top 10.

Catsburg pian piano dimostra il perchè del tempone ottenuto nella mattinata di venerdì e si allontana dagli inseguitori, realizzando il giro record e prendendosi quasi quattro secondi di vantgaggio in nel secondo passaggio. Dietro  Ehrlacher supera Filippi sul "Döttinger Höhe" ed è nono.

L'ultima tornata è una cavalcata per l'olandese della Volvo, che ottiene la sua seconda vittoria in assoluto (la prima con la Volco) nel Wtcc e precede comodamente Michelisz, Huff e Chilton. Bennani è sesto davanti a Coronel, che si difende nel finale da un minaccioso Guerrieri. A Punti vanno anche Ehrlacher e Filippi. Monteiro è solo tredicesimo, e perde la vetta del Mondiale Turismo per due soli punti in favore di Nicky Catsburg.