Borja Garcia ha fatto le cose in grande per la sua prima vittoria su ovale, dominando dal primo all’ultimo giro il Round 6 della Divisione ELITE 1 al Raceway Venray. Lo spagnolo non ha avuto rivali nella seconda gara del weekend olandese, portando a casa la terza vittoria della stagione e allungando ancora in campionato.

Quando la bandiera verde è stata sventolata, Garcia è scappato via costruendo subito un margine di sicurezza e si è ripetuto poi anche al restart al giro 20, consegnando al Racers Motorsports la sua prima vittoria in ELITE 1. 

Dopo aver festeggiato con il team in victory lane, Garcia ha commentato “È fantastico, ho vinto a Venray! Sono davvero felice sia per me che per il team. Sono orgoglioso di loro! Abbiamo avuto un problema con il truck e siamo arrivati solo all’ultimo secondo in pista, vincere dopo aver iniziato il weekend così è fantastico! Nonostante questo i ragazzi del team sono stati capaci di darmi una macchina vincente. Sono davvero felice!” Riguardo il campionato, Borja ha detto “Con la vittoria di oggi e il secondo posto di ieri ho fatto un bel salto in avanti in classifica. Questa è la mia terza vittoria in questa stagione, la prima su ovale. Questa stagione si sta rivelando fantastica, sono in lizza per il campionato della NASCAR Whelen Euro Series!”

Dietro il leader, i tifosi olandesi hanno potuto assistere a numerose battaglie. Anthony Kumpen ha chiuso al secondo posto, con una vettura non al massimo delle forze, in quanto coinvolta in un crash durante la gara Elite 2. Dopo il weekend di Venray, il belga è risalito al secondo posto in campionato, distanziato di 26 punti da Garcia. 

Dopo aver ricevuto il trofeo per il secondo posto, Kumpen ha detto: “Ieri ho vinto, oggi ho finito secondo. Considerando le circostanze, oggi finire secondo era il meglio che potessi fare. La macchina ha subito molti danni questa mattina nella gara della ELITE 2. Ho un team fantastico e hanno fatto un gran lavoro riparando la vettura in tempo per la gara. Purtroppo avevamo poco tempo e non abbiamo avuto modo di fare alcune modifiche per renderla veloce come ieri. In ogni caso, il weekend è comunque andato abbastanza bene. Abbiamo avuto una macchina veloce fin dall’inizio, abbiamo fatto la pole e vinto una gara. Con il secondo posto di oggi, lascio Venray con una buona posizione in campionato e posso continuare a difendere il mio titolo NASCAR nel resto della stagione.”

Stienes Longin è ritornato sul podio grazie ad un’altra gara efficace, il belga ha anche trionfato nello Junior Trophy. Il pilota della #11 Chevrolet SS ha resistito alla pressione che gli ha portato Salvador Tineo Arroyo, quarto sul traguardo. Alon Day ha chiuso la Top5 precedendo uno straordinario Gianmarco Ercoli, sesto sotto la bandiera a scacchi dopo una fantastica rimonta dal fondo della griglia. 

Con la sua #90 Ford Mustang ricostruita durante la notte dai meccanici del Braxx Racing dopo lo spettacolare crash del sabato, Marc Goossens ha lottato a lungo per il settimo posto, avendo infine la meglio su Frederic Gabillon e Marko Stipp, anche lui coinvolto nell’incidente del sabato. Il tedesco ha vinto il Challenger Trophy davanti a Marconi De Abreu, che ha chiuso la Top10.

La NASCAR Whelen Euro Series si sposta ora in Germania per la prima edizione dell’American Fan Fest sul leggendario tracciato di Hockenheim il 29-30 luglio.