Alon Day è andato a rovinare la festa del bicampione Anthony Kumpen nella sua gara di casa, a Zolder. Per lui un successo nella gara di sabato ed un quarto posto domenica proprio lottando col suo avversario belga, potendo festeggiare il suo primo titolo nel campionato europeo stock-car. Il pilota della Caal Racing ha quindi portato la corona in Italia, visto che la sua Chevrolet Ss è gestita dalla Caal Racing.

ELITE 1 - GARA 1

Alon Day (CAAL Racing - Chevrolet SS) wins in Zolder the Elite 1 Race 1 of NASCAR Whelen Euro Series 2017 playoffs

Day ha dominato tutti i sedici giri della prima gara del weekend di Zolder, nonostante la pressione costante di un Marc Goossens in cerca della prima vittoria, ma il belga non si è mai avvicinato abbastanza per provare un sorpasso sulla #54. Il gruppo di sei piloti in lotta per la vittoria ad inizio gara si è man man sgranato, incapace di tenere il ritmo del duo di testa.

Il due volte campoione NWES Anthony Kumpen ha chiuso al terzo posto, staccato di 8.824 secondi dalla testa, e ha preceduto Frederic Gabillon e Stienes Longin, nuovo leader del Trofeo Junior grazie ad un’altra consistente Top-5.

Con il sesto posto conquistato sotto la bandiera a scacchi, Borja Garcia ha visto le sue possibilità di titolo scemare drasticamente. Alla fine di una gran battaglia, Lucas Lasserre è transitato sotto la bandiera a scacchi in settima posizione, appena davanti Freddy Nordstrom, mentre Thomas Ferrando ha chiuso al nono posto assoluto e secondo nello Junior Trophy. Il francese ha preceduto Salvador Tineo Arroyo, che ha completato il podio del Trofeo Junior. 

Fabrizio Armetta ha primeggiato nella classifica del Challenger Trophy con il 15esimo posto finale, davanti a Jerry de Weerdt, che ha preceduto a sua volta Dario Caso. Sia De Weerdt che Caso sono prepotentemente tornato in lotta per il Challenger Trophy, approfittando del ritiro di Marconi De Abreu.

 

ELITE 1 - GARA 2

Alon Day, 2017 NASCAR Whelen Euro Series champion

Day e Goossens sono partiti dalla prima fila sullo schieramento pronti a ripetere il duello che ha deliziato tutti gli appassionati nella gara del sabato. Questa volta, però, Goossens ha preso la leadership alla prima curva, mentre Day si è dovuto accontentare del secondo posto. Appena le vetture hanno chiuso il primo giro - tanto è bastato per confermare la conquista del titolo da parte dell’israeliano - il box Caal Racing ha esultato per celebrare il primo titolo internazionale conquistato dal team in 41 anni di storia. Day ha provato a spingere per conquistare ancora un’altra vittoria, ma dopo un errore - costato due posizioni - si è dovuto accontentare della quarta piazza.

«È una sensazione straordinaria! Abbiamo provato a vincere il campionato negli ultimi tre anni, abbiamo vinto tante gare ma mai il campionato.” ha detto Day, che ha conquistatoil titolo dopo aver chiuso le ultime due stagioni al secondo e al terzo posto. Finire il campioanto in questo modo è la cosa più dolce che avrei mai potuto chiedere. Sono davvero felice per CAAL Racing, il mio team, hanno lavorato sodo per tutta la stagione. Finalmente ce l’abbiamo fatta. Non riesco a trovare le parole giuste in questo momento!»

Con una vittoria schiacciante davanti al suo pubblico, Goossens ha portato a compimento un percorso di crescita con il Braxx Racing, che ha portato il team belga alla prima vittoria in NASCAR dopo due anni di attività.

«Sono felicissimo per tutto il mio team, il Braxx Racing. Se guardo a cosa abbiamo fatto nell’ultimo anno e mezzo, siamo orgogliosi di aver reso il Braxx Racing un team vincente. Ora spero di poter continuare a lavorare con loro.” ha detto il belga, che ha aggiunto al suo incredibile palmares anche una vittoria in NASCAR. “Il campionato è spettacolare e basta vedere quanta gente è venuta in pista a vederci. Devo ringraziare il circuito di Zolder per tutto quello che ha fatto in questo weekend e voglio ringrziare anche tutti i tifosi belgi venuti in pista oggi. Spero di riportare la #90 di nuovo sul podio al più presto ma ora devo riposare un po’, è stata una stagione intensa per me. Ho vinto la scorsa settimana a Laguna Seca nella IMSA e oggi ho vinto in NASCAR, non potevo sognare un finale di stagione migliore. Grazie al Braxx Racing e specialmente a Jerry de Weerdt. Amo questa serie e spero di tornare qui anche il prossimo anno!»

Il prossimo appuntamento della NASCAR Whelen Euro Series è in programma l’8 dicembre quando a Charlotte, in North Carolina, ci saranno le tradizionali premiazioni alla NASCAR Hall Of Fame in Charlotte, North Carolina.