Nella giornata in cui il ventenne pilota britannico George Russell, junior driver Mercedes, ha colto la terza vittoria stagionale che gli consente di portarsi a soli sette punti dal leader della graduatoria di campionato Lando Norris, i nostri portacolori Luca Ghiotto e Antonio Fuoco sono stati protagonisti di una corsa superba che, pur con dinamiche estremamente differenti, ha consentito ad entrambi di risalire dalle ultime posizioni.  Complice anche la squalifica di Roberto Merhi per pressione degli pneumatici non regolamentare, Ghiotto, quarto al traguardo, è stato promosso in terza posizione.

Luca Ghiotto, che scattava dalla quinta posizione in griglia, ha accusato problemi elettrici al volante, che è stato sostituito per ben due volte, sullo schieramento di partenza. Allo start, la vettura del pilota di Arzignano è stata bloccata da quella di Lando Norris, posizionato davanti al veneto in griglia, che ha stallato. Quando, nelle prime fasi di gara, un improvviso scroscio di pioggia ha reso estremamente scivolosa la pista provenzale, il ventitreenne pilota italiano ha compiuto due testacoda prima di iniziare un furioso recupero che gli ha consentito di risalire al fino al quarto posto al traguardo..

L’impresa compiuta da Antonio Fuoco è stata analoga a quella del pilota del Team Campos. Mentre le monoposto si apprestavano a compiere il giro di ricognizione, il motore della vettura dell’alfiere del Ferrari Driver Academy si è improvvisamente ammutolito. Un meccanico del Charuz Racing Team è così balzato in pista per riavviare il propulsore della monoposto del driver di Cosenza, che è stato messo nelle condizioni di prendere regolarmente il via, ma che è stato successivamente punito dagli steward con un pit-stop ed una penalizzazione di dieci secondi per il pericoloso intervento del membro della sua scuderia. Nonostante il passaggio supplementare nella corsia box per scontare la penalità, il driver italiano è riuscito ad artigliare un’impensabile quinta posizione che gli consentirà domani di scattare dalla quarta posizione sullo schieramento di partenza della Sprint Race.

Tornando alla Feature Race, il vincitore George Russell ha chiuso in volata sul brasiliano Sergio Sette Camara, che ha preceduto l’ex Formula 1 Roberto Merhi, poi squalificato. Tutti e tre sono stati premiati dalla scelta di non passare agli pneumatici rain quando ha iniziato a piovere. Per quel che concerne le scuderie tricolori, Nyck de Vries ha portato la sesta posizione alla Prema Racing, mentre il migliore dei piloti del Team Trident, Arjun Maini, ha sfiorato la top-ten.