Dopo la quarta prova stagionale della terza serie europea si è aperto un vero e proprio solco al vertice della graduatoria di campionato tra un poker di pretendenti al titolo, composto Marcus Armstrong, Guanyu Zhou, Ralf Aron, e Daniel Ticktum, ed il resto del gruppo.

Sulla pista delle dune, sulla quale ancora una volta i sorpassi si sono rivelati merce rarissima, a salire sul gradino più alto del podio sono stati per ben due volte il pilota estone della Prema Racing Ralf Aron e, a sorpresa, il portacolori russo del Carlin Motorsport Nikita Troitckii. Decisive nell’economia delle tre manche disputate sono state le qualifiche. Mentre il primo turno, che determina la griglia di partenza della prima manche ed ha visto il pilota cinese della Prema Racing prevalere, si è svolto in maniera regolare, nel secondo, decisivo per la seconda e terza frazione, un uscita di pista nella fase iniziale della sessione di Yuri Vips alle chicane ha inondato di pista il tracciato, impedendo a diversi protagonisti di migliorarsi. Si spiegano così le pole position del portacolori Red Bull Daniel Ticktum in un fine settimana integralmente dominato dai colori della Prema.

La scuderia guidata da Renè Rosin ha monopolizzato la prima manche cogliendo le prime quattro posizioni. Ralf Aron è stato abile nel sopravanzare allo start Guanyu Zhou, che non è più riuscito ad insidiare il team mate e ha conquistato la piazza d’onore precedendo un buon Mick Schumacher e Marcus Armstrong.

Nella seconda frazione, Ticktum ha esitato al via ed è stato coinvolto alla prima curva in un contatto con Mick Schumacher e Ralf Aron. Mentre il figlio d’arte tedesco volava fuori nella sabbia della celebre curva Tarzan, il ventenne pilota estone ha conquistato la leadership della corsa. Alle sue spalle, Marcus Armstrong e Guanyu Zhou hanno completato un podio ancora una volta dominato dalla scuderia veneta.

Nella frazione conclusiva, Ticktum ha commesso un jump-start ed è stato penalizzato con un drive-through. La prima posizione è così finita nelle mani di Nikita Troitckii, che ha colto il primo successo nella categoria precedendo Guanyu Zhou e Jehan Daruvala. La corsa è terminata in regime di safety-car a causa di un incidente che ha visto protagonista il driver tedesco Julian Hanses. I commissari, nonostante avessero oltre dieci minuti di tempo, non sono riusciti a rimuovere la monoposto della ma-con, insabbiandosi con la loro vettura di servizio. Gli stewards a fronte di una situazione a dir poco ridicola non hanno potuto fare altro che fermare la corsa e assegnare metà punteggio. Nikita Troitcki, vincitore a sorpresa, è l’ottavo pilota a salire sul gradino più alto del podio nelle prime dodici corse stagionale.

Al vertice della graduatoria, 4,5 punti dividono il leader Marcus Armstrong dal team mate Ralf Aron. Terza posizione per Guanyu Zhou, ben tre volte a podio in questo fine settimana.