E’ stata davvero una fiaba quella vissuta dall’Alfa Romeo Giulietta preparata da Romeo Ferraris e da Davit Kajaia a Rustavi nella gara di apertura della TCR International Series 2017. Sulla pista di casa, il pilota georgiano ha vinto gara-1, mandando in visibilio l’intera Georgia, che ospitava per la prima volta un evento motoristico internazionale.
 
Kajaia, dopo aver sorpreso tutti firmando una bella pole, ha mantenuto i nervi saldi e si è mantenuto primo dal via sino alla bandiera a scacchi, rintuzzando sul finire gli attacchi di Attila tassi (Honda Mira) e di Stefano Comini, ottimo terzo al debutto con l’Audi del Cometoyou.
 
Dopo il traguardo, però, il ticinese è rimasto vittima di un brutto ‘fallo di reazione’ dell’ex-compagno Jean-Karl Verney che lo ha toccato per ripicca dopo le scaramucce in gara, bucandogli il radiatore. Quarto Colciago (Honda), ottavo Altoè e decimo Morbidelli, entrambi con le Golf.
 
In gara-2, successo quasi facile per Pepe Oriola, che salva il weekend delle Seat Lukoil. Dietro di lui, il compagno Hugo Valente, poi retrocesso in nona posizione per un sorpasso in regime di bandiere gialle, cosiccome Colciago, che era arrivato sesto. Di nuovo a punti le Golf West coast di Morbidelli (7°) e Altoè (10°).