Monza. Grandissima gara 2 della Tcr a Monza. A far capire quanto sia stata combattuta e spettacolare, basta un dato: i primi undici sono giunti in 4 secondi! La pista di casa (Monza lo è senz’altro per i ticinesi) ha visto un nuovo capolavoro di Stefano Comini. Il luganese ha colto il secondo successo stagionale con l’Audi Rs3 del Comtoyou Racing con un’ottima partenza dalla seconda fila che gli ha permesso di scavalcare Nash al primo giro mentre Valente, come spesso capita, combinava un pasticcio in prima variante, rovinando la gara anche a Tassi e Borkovic.

Comini (con la zavorra della vittoria a Spa) non è mai riuscito ad involarsi e negli ultimi giri è stato raggiunto da uno smagliante Roberto Colciago, con l’Honda Civic della Mira. Il vincitore di ieri, nono in griglia, si è fatto avanti con bellissimi sorpassi. Per la verità, è riuscito a superare anche Comini (al penultimo giro, in prima variante) ma lo svizzero ha ribattuto subito dopo, riuscendo poi a difendere benissimo sino alla bandiera a scacchi.

Terza l’altra Audi di Fred Vervisch, con Nash quarto e Vernay quinto. Il francese della Golf Leopard è ancora primo in classifica, con 113 punti, ma è ora incalzato da Colciago (97) e Comini (95), in un campionato che si fa avvicentissimo.   Davit Kajaia ha portato a un buon settimo posto l'Alfa superstite, mentre Giacomo Altoè ha concluso 12esimo e Daniele Cappellari ha chiuso 15esimo. Per Gianni Morbidelli, un’altra giornata-no; stavolta è stato centrato da Tassi sul finire.