Fabrizio Giovanardi inossidabile. Come Tarquini e Andreucci. Piedone a 51 anni sarà al volante di una Alfa Romeo Giuletta TCR costruita dalla Romeo Ferraris e preparata dal Team Mulsanne nel Wtcr a partire dal round marocchino del 7 e 8 aprile. Il pilota modenese ha alle spalle una lunga carriera, iniziata nei kart e proseguita in Formula 3 e in Formula 3000, prima di passare al turismo nel 1992, vincendo diverse gare con l’Alfa Romeo. Nel 2002 si è imposto nel European Touring Car Championship, poi ha corso nel Wtcc, conquistato due campionati Btcc e corso pure in Argentina nel TC2000 e nel V8 australiano, prima di approdare nel TCR Italy nel 2017.

“Voglio ringraziare le persone all’interno di Romeo Ferraris che hanno reso possibile il raggiungimento di un accordo per la stagione 2018 – ha detto Giovanardi – Ho avuto il piacere di poter guidare l’Alfa Romeo Giulietta TCR by Romeo Ferraris negli scorsi giorni, e sono rimasto favorevolmente colpito da questa vettura. Per me sarà il debutto con un programma completo nel mondiale dopo alcuni anni lontano dalle piste, ma la passione e la voglia di vincere sono rimasti intatti. Ho avuto la possibilità di iniziare un percorso a Monza che auspico possa essere ricco di soddisfazioni per me e per tutti quelli che hanno lavorato al progetto Alfa Romeo Giulietta TCR by Romeo Ferraris”.

Michela Cerruti, Romeo Ferraris Operations Manager, ha aggiunto: “Avere Fabrizio al nostro fianco in un’esperienza così importante è un tassello cruciale per il nostro progetto. Quello del mondiale 2018 è stato un grande salto per la nostra struttura e per il Team Mulsanne, che si troverà così a competere contro marchi di grande valore e squadre molto agguerrite. Nel nostro piccolo, abbiamo fatto dei passi in avanti con l’Alfa Romeo Giulietta TCR by Romeo Ferraris, ed i riscontri avuti da Fabrizio nei test di Monza hanno reso possibile realizzare quello che all’inizio sembrava solo essere un bellissimo sogno. Non viviamo però in un mondo di fiabe, sappiamo di dover tutti lavorare al 100% per essere competitivi in una sfida, come quella del FIA WTCR di altissimo livello”.

François Ribeiro, capo di Eurosport Events (promoter del WTCR): “Con l’iscrizione del Team Mulsanne non solo abbiamo ben 7 squadre clienti presenti, ma anche una leggenda come Fabrizio Giovanardi, la cui esperienza sarà sicuramente d’aiuto al team per trovare il giusto equilibrio e preparare al meglio una macchina che rappresenta un marchio storico per il turismo. E che ovviamente ha come obiettivo la conquista della vetta”.