Archiviata la prima gara con un gran numero di spettatori e di partecipanti, è già tempo di pensare al secondo round, in programma sul circuito di Vallelunga nel weekend del 4 e 5 maggio, con ingresso gratuito. Tra gli equipaggi al via, una grande novità è sull’Audi di Mariano Costamagna: l’imprenditore a capo di BRC avrà infatti due nuovi coequipier: l’inviato di ‘Striscia la Notizia’ Jimmy Ghione e Ferruccio Fontanella, driver di Caserta che nella vita di tutti i giorni è concessionario BRC.

Più che al risultato punto a divertirmi, la formula dell’Endurance mi piace molto”, dichiara Jimmy Ghione. “Sono molto felice di correre a Vallelunga, nel circuito della capitale, con l’amico Mariano Costamagna. E’ una pista che conosco bene, è vicina a casa, posso andarci anche in pigiama”, scherza il popolare inviato di ‘Striscia la Notizia’ che però quando è in macchina fa sul serio. In più occasioni ha dimostrato di avere il piede pesante, arrivando ad aggiudicarsi anche il campionato italiano Energie Alternative correndo con una macchina alimentata a GPL.

“Non riesco a fare tutto il campionato perché per mantenere gli ascolti di ‘Striscia’ bisogna essere sempre sul campo, ma per me le corse in macchina costituiscono una passione da sempre, e quando mi capita di poter correre in macchina non mi tiro mai indietro. Per me è una delle cose più belle della vita, insieme alla famiglia e al lavoro”, spiega Jimmy Ghione.

E dell’Endurance cosa pensi?

Di gare endurance ne ho fatte più di qualcuna, e ho anche vinto una 24 Ore di Adria. E’ un format bello e formativo, perché quando corri da solo se sbagli paghi soltanto tu… quando sei in equipaggio sai che se se vai a sbattere o buchi o rompi la macchina rischi di danneggiare la gara del tuo equipaggio”.

Jimmy guarda al weekend di Vallelunga come appuntamento agonistico ma non solo.

“Il clima che si vive nelle gare organizzate da Tarcisio Bernasconi va al di là della competizione", spiega Jimmy Ghione. "Tarcisio mi ha svezzato, facendomi correre con i Maggiolini, è un uomo straordinario, un uomo ‘di pista’, e nell’hospitality è riuscito a creare sinergia e amicizia fra i piloti. E’ un segreto importante che dovrebbero adottare tutti, invece tanti fanno i fenomeni… Con la sua squadra mi sento come in famiglia e faccio appello a tutti gli amici di venire a trovarmi in pista, perché vivrò a Vallelunga tutto il weekend di gara, vi aspetto!” conclude Jimmy Ghione.

Per accedere gratuitamente in autodromo è sufficiente compilare il form presente sul sito del circuito di Vallelunga.

L

LA VIGNETTA DI MATITACCIA - Nuovo round del campionato italiano TCR DSG Endurance, nuova vignetta di Matitaccia, al secolo Giorgio Serra: il popolare caricaturista ha infatti avviato una piacevole tradizione, accompagnando gli appuntamenti della serie tricolore con una vignetta.

Per l’appuntamento di Vallelunga, in programma nel weekend dal 3 al 5 maggio, Matitaccia ha scelto di disegnare Jimmy Ghione, l’inviato di ‘Striscia la Notizia’ da sempre appassionato di competizioni motoristiche e molto combattivo in pista.

Per sottolineare la sua attività televisiva, Jimmy Ghione è raffigurato con il microfono in mano e con la parabola sul tetto dell’Audi RS3 LMS del team RS+A con la quale sfiderà la compagine dei partenti a Vallelunga.

L’IMPRENDITORE PUNTA IN ALTO - “La prima gara Monza non è andata benissimo per me perché all’ultimo giro dopo il rettilineo mi è scoppiata una gomma, ma ero vicino alla top ten e ho corso contro ragazzi che insieme hanno la metà dei miei anni …” ha detto ridendo l’imprenditore piemontese. "Ora a Vallelunga devo riscattarmi. In equipaggio con me e Jimmy Ghione a Vallelunga ci sarà Ferruccio Fontanella, pilota di Caserta, che ha corso anche con la F2. Amico da sempre, è un concessionario BRC. Puntiamo a divertirci, ma anche al risultato”, spiega Costamagna.

A Vallelunga ho già corso diverse volte, cogliendo anche belle soddisfazioni. E’ un bel circuito e ci vengo sempre volentieri, anche perché in questo campionato c’è un’allegria comune e dopo la gara si va a cena tutti insieme”, conclude Costamagna.