Imola – Il TCR Italy è approdato sul circuito di Imola per il quarto round della stagione, riservando due gare ricche di colpi di scena e stravolgimenti al vertice della classifica tricolore. Il nuovo leader è Salvatore Tavano, autore di due strepitose vittorie sulla pista del Santerno: sia sotto la pioggia nella gara del sabato, sia con l’asciutto nella gara di domenica, il campione in carica del TCR Italy si è imposto sugli avversari, piazzando una perentoria doppietta.

“Era importantissimo ottenere degli ottimi risultati qui a Imola e grazie al contributo della Scuderia del Girasole by Cupra Racing ci siamo riusciti a pieno, riconquistando la leadership del campionato e riscattando il weekend negativo di Misano”, ha detto Tavano. “In questi giorni abbiamo lavorato sodo per scoprire i motivi che ci avevano portato al doppio ritiro mentre eravamo in testa e siamo riusciti a risolvere il problema”.

Gara 1

In gara1 Tavano è scattato dalla quarta posizione dopo una qualifica condizionata da una bandiera gialla nel ‘giro buono’: il portacolori della Cupra, però, non si è perso d’animo e ha rapidamente recuperato posizioni. Dopo la metà gara, il macedone Stefanovski ha urtato l’Audi di Enrico Bettera, che era in testa, provocandogli il dechappamento di uno pneumatico e il conseguente ritiro. Per il macedone è intervenuta una penalità, che ha indotto Salvatore Tavano ad accontentarsi della seconda posizione al traguardo, trasformata automaticamente in vittoria una volta inflitti i 10 secondi di penalizzazione a Stefanovski. Sul podio con Tavano il  suo compagno di squadra e poleman Matteo Greco e Marco Pellegrini sulla Hyundai di Target Competition, che continuano la striscia positiva dopo aver vinto entrambi una gara nel precedente round di Misano.  

Gara 2

 In gara2 Tavano è scattato fulmineo dalla quinta posizione in griglia e si è portato rapidamente al comando, per disputare una gara in solitaria, accumulando un vantaggio di 5 secondi. Posto d’onore per Enrico Bettera, che era arrivato a Imola da leader e che coglie punti preziosi per rimanere in corsa nel campionato. Terzo il ventenne Matteo Greco, che balza al secondo posto in classifica tricolore, alle spalle del compagno di squadra Tavano.

Bel quarto posto in gara2 per Davide Nardilli: al volante di una Honda Civic, si è mantenuto davanti alla Hyundai di Marco Pellegrini, precipitato dalla quinta alla dodicesima posizione per un contatto di gara con Stefanovski e capace di una furiosa rimonta che lo portato al quinto posto.

La rimonta della Giulietta

Weekend in salita per Max Mugelli e l’Alfa Romeo Giulietta: nel primo turno di prove libere il pilota toscano è incappato infatti nello stesso problema tecnico ai freni che aveva causato la sua uscita in gara1 a Misano. Dopo un bel recupero si è ritirato in in gara1 per un problema al manicotto del turbo ma in gara2 ha conquistato la sesta posizione, partendo sempre dal fondo dello schieramento.

Il più giovane dei partenti, il sedicenne Jacopo Guidetti, sull’Audi di BF Motorsport, ha concluso al quinto posto gara1, mentre è incappato in un drive through in gara2 per un contatto con Nardilli.

Trofeo DSG

Nel Trofeo DSG, vittoria in gara1 per Eric Scalvini sulla Cupra della Scuderia del Girasole: il giovane pilota bresciano ha concluso in quarta posizione assoluta. Alle sue spalle, Matteo Bergonzini, con la Cupra di BF Motorsport, davanti alla Volkswagen Golf di Massimiliano Milli, che ha condiviso l’abitacolo della sua vettura con Massimiliano Chini.

In gara2, vittoria per Bergonzini, leader del trofeo DSG, davanti all’austriaco Peter Gross e Chini.

Il TCR Italy tornerà in pista il weekend del 20 e 21 luglio sul circuito toscano del Mugello.