La nostra giornata a fianco di Kris Meeke comincia “giocando con il simulatore”. Prima lui, poi noi (osserva interessato), poi di nuovo lui. La prova è Panzerplatte, Deutschland Rally, e Kris vuole strappare il record a Dani Sordo. Non si dà pace. Prova e riprova. Poi, passiamo alle cose serie. Cioè al test sulla C3 Wrc. Al suo fianco. Non siamo più nel mondo virtuale ma in quello reale.

"La speciale è lunga solo 2 km - ci spiega Meeke - molto simile alla prova spettacolo del Rally di Sardegna. Va bene per giocare un po’". Uno scherzo o una minaccia? Il dubbio ci accompagna mentre indossiamo la tuta e ci infiliamo nel comodo e spazioso abitacolo della C3 Wrc e ci accompagna sino quando la vettura si fionda in avanti, dopo la partenza con tanto di count down, in perfetta modalità “special stage”.

La prima cosa che pensiamo mentre la macchina divora i pochi metri del primo rettilineo è: Gruppo B. L’aggressività, la cattiveria, quasi la brutalità con la quale la Wrc francese scarica i suoi 380 cv sulla terra ci rimandano immediatamente ai Mostri di 30 anni fa. E’ un’impressione strana, fatta di tanto grip, di tanta coppia motrice, di tanta energia cinetica scaricata sulle ossa.

Non è un videogioco ma in certi momenti gli assomiglia. Nella velocità di percorrenza delle curve, nella forza che ti viene addosso nelle compressioni, nella velocità raggiunta dalla C3 Wrc prima delle decelerazioni e delle frenate. Dove dobbiamo puntare forte con le gambe per trattenere il corpo, nonostante cinture di sicurezza così ti-rate da togliere il respiro. E poi quel muso che non muove dai binari sui quali il pilota l’ha inserito.

E meno male che siamo su un tracciato abbastanza lento. Non vorremmo essere sul veloce quando la forza centrifuga spinge versi l’esterno… Ci scopriamo a sorridere quando vediamo come Meeke tiene la mano destra pronta ad azionare il freno a mano: è verticale, staccata dal volante e dalla leva. Sembra quasi ci stia salutando mentre noi guardiamo fuori dal finestrino, all’esterno, per accompagnare con gli occhi la sbandata - per fortuna controllata - che il pilota sta facendo fare alla C3 Wrc…