Da Gap: Marco Giordo Pomeriggio ricco di colpi di scena nella terza tappa del Rally di Montecarlo, la più lunga della gara con i suoi 174 km cronometrati. Sia Kris Meeke che Jari-Matti Latvala si sono infatti dovuti fermare, il primo per aver toccato nella dodicesima speciale una pietra, che ha danneggiato il cambio della sua Citroen Ds3, il secondo invece per aver danneggiato una sospensione finendo largo in un terrapieno nella speciale numero 11. E così Sebastien Ogier (VW Polo) ha pensato nel crono di Sisteron ad amministrare la sua gara, chiudendo la tappa con un vantaggio di quasi due minuti su Mikkelsen, che è tallonato a 12"5 dalla Hyundai di Neuville. Proprio le prestazioni della Hyundai a sono state la nota positiva di questo pomeriggio, visto che nelle ultime due speciali di St Leger e Sisteron-Thoard Thierry Neuville ha marcato lo scratch. Nel Wrc 2 guida sempre Evans (Ford Fiesta R5), mentre nel Wrc 3 dopo la sfortuna patita questa mattina Andolfi si è riscattato, ed è ora terzo dietro Veiby e Berfa, seguito a 47" da De Tommaso. Domenica i piloti disputeranno le ultime tre speciali, la classica del Turini e i due passaggi nel crono di Col de l'Orme che nel secondo passaggio ospiterà la power stage finale, che verrà trasmessa in diretta da Mediaset Premium alle ore 12.08. Qui la tappa di sabato mattina: Qui la tappa del venerdì  

Questa la classifica del Rally di Montecarlo dopo la terza tappa e 13 prove speciali:

1 Ogier (VW) in 3h 19m 05.7s 2 Mikkelsen (VW) +1m 59.7s 3 Neuville (Hyundai) +2m 12.2s 4 Ostberg (Ford) +4m 25.9s 5 Lefebvre (Citroen) +7m 29.4s 6 Tanak (Ford) +10m 42.3s 7 Sordo (Hyundai) +10m 44.5s 8. Evans (Ford) +17m 14.5