dal nostro inviato a Palermo: Mario Donnini L'atmosfera si fa sempre più emozionante e cresce l'attesa per la Targa Florio Historic Speed, rievocazione della mitica corsa stradale che si svolgerà domenica, con partenza a Floriopoli e arrivo a Cerda. Un grande evento per festeggiare le cento edizioni della Targa, con tanti campioni di ieri e i prototipi con cui scrissero pagine di storia sul circuito Piccolo delle Madonie. Tra i primi a raggiungere Palermo, il 73enne Arturo Merzario, atterrato in mattinata a Punta Raisi. Questo il suo primo commento: "Non vedo l'ora di riabbracciare tanti vecchi amici, primi tra tutti Nino Vaccarella e Jacky Ickx. Sarà un bel momento per gli appassionati di corse, con la possibilità di rievocare i bei tempi, in una cornice unica e con tanti nomi che suscitano nostalgia. Capaci di rappresentare un patrimonio di umanità e passione che non ha nulla da invidiare a un vero Gran Premio. Anzi penso che con la crisi di seguito che sta attraversando la Formula 1, quando Ecclestone si farà da parte e scoppierà la guerra di successione, i Prototipi e le Gt torneranno al top assieme alle più classiche corse di durata". Per gli appassionati dell'Historic Speed il primo appuntamento è programmato per domani, sabato, dalle 16 presso il Teatro Massimo di Palermo, col Passion Day che permetterà ai race fans di incontrare i campionissimi della Targa Florio stradale. Pronti a dare vita domenica dalle 10 a Floriopoli all'evento che sublimerà le cento edizioni della Targa.