CIVIDALE DEL FRIULI. Altro giro e altra vittoria. Sui caldissimi asfalti del Nord Est, Giandomenico Basso conquista una doppia vittoria pesantissima, che lo proietta in testa al Campionato Italiano Rally, dopo due giorni in cui è sempre stato velocissimo senza mai commettere il minimo errore. Basso e Granai hanno compiuto in Friuli una gara semplicemente perfetta, dimostrando di poter tenere un ritmo inavvicinabile per chiunque. Una gara fatta di velocità ma pure di tattica, visto che l'alfiere Brc ha impiegato il sabato pneumatici Pirelli e la domenica Michelin, scegliendo di fatto la gommatura migliore in funzione del tipo di prove speciali da affrontare. 

La magnifica giornata del team Brc è stata completata dal secondo posto di giornata di Simone Campedelli, che ha dimostrato quanto possa essere competitiva sull'asfalto anche la versione alimentata a Gpl della Ford Fiesta R5. Il romagnolo, apparso davvero in giornata di grazia, ha ridimensionato sia Umberto Scandola sia Paolo Andreucci

L'ufficiale Skoda è rientrato in gara oggi dopo aver commesso ieri un errore che lo aveva costretto al ritiro, mentre Andreucci, dopo la seconda piazza conquistata nella prima tappa, si è dovuto accontentare della medaglia di legno il secondo giorno.

Il podio della prima tappa 1: 1. Basso-Granai (Ford Fiesta R5) in 44'53”5; 2. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16) a 6”4; 3. Campedelli-Fappani (Ford Fiesta Ldi) a 22”2.

Il podio della seconda tappa: 1. Basso-Granai (Ford Fiesta R5) in 55'21”3; 2. Campedelli-Fappani (Ford Fiesta Ldi) a 1”3; 3. Scandola-D'Amore (Skoda Fabia R5) a 9”0.

Così al traguardo finale: 1. Basso-Granai (Ford Fiesta R5) in 1.40'14”8; 2. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16) a 19”; 3. Campedelli-Fappani (Ford Fiesta Ldi) a 23”5.