Villa Carlos Paz (Argentina). Elfyn Evans (Ford Fiesta Wrc DMack) sta resistendo in testa al Rally di Argentina, e alla fine della seconda tappa ha un vantaggio di soli 11"5 sulla Hyundai di Thierry Neuville e di 26"8 su Ott Tanak (Ford). Il pilota gallese si è aggiudicato la prima speciale di Tanti questa mattina, ma poi ha dovuto stringere i denti per due forature consecutive nelle speciali di Los Gigantes e Boca del Arroyo perdendo preziosi secondi.

Poi nel pomeriggio si è scatenato Ott Tanak, che al volante della Fiesta si è aggiudicato le prime due speciali, mentre Neuville ha dato la zampata vincente a Boca del Arroyo riducendo il suo distacco dal leader a soli 11"5, riaprendo così la gara per la vittoria finale visto che mancano alla fine 55 km cronometrati. Alle spalle di Tanak che è terzo, quarto è Ogier staccato di 49"9 con Latvala quinto a 1'24"6.

Ostberg, che era secondo, è uscito di strada nella penultima speciale, mentre il nostro Bertelli ha chiuso la giornata ottavo dopo alcuni problemi bel crono finale. Tidemand (Skoda) è invece sempre saldamente in testa al Wrc2, mentre Kris Meeke (Citroen) si è dovuto fermare nel pomeriggio per l'ennesima uscita di strada.

Domani la "carrera argentina" si concluderà nelle montagne di Traslasierra, la patria di Jorge Recalde, con tre prove in programma per un totale di 55,28 km cronometrati, vale a dire un passaggio sul classico crono di Mina Clavero-Giulio Cesare (22,64 km) e due sulla mitica speciale di El Condor-Copina (16,32 km) che sarà anche la power stage finale, trasmessa in diretta da FOX Sports.

Questa la classifica del Rally di Argentina alla fine della seconda tappa:

1. Evans 2.53'45"7
2.  Neuville a 11"5
3. Tanak a 26"8
4. Ogier a 49"9
5. Latvala a 1'24"6
6. Paddon a 4'26"7
7. Hanninen a 9'34"3
8. Bertelli a 12'10"0
9. Sordo a 13'26"8
10. Tidemand a 13'57"5