Alghero. Il pilota éstone Ott Tanak sulla Ford Fiesta Wrc della MSport, è passato in testa al Rally Italia Sardegna dopo la quarta speciale della seconda tappa di Coiluna, grazie anche ad una toccata del leader della corsa Hayden Paddon, che ha danneggiato la sospensione posteriore destra della sua Hyundai i20 Wrc Plus.

Paddon, che era retrocesso al quarto posto per aver perso 1'20", si è dovuto poi fermare subito dopo la fine della speciale per i gravi danni riportati alla sua vettura, e così ora Tanak guida la gara con 24"3 di vantaggio su Latvala e 1'02"2 su Neuville (Hyundai), rallentato nel primo passaggio a Monte Lerno da problemi ai freni.

Seguono più attardati gli altri due piloti della Toyota Lappi ed Hanninen che precedono Ogier, che è solo sesto a 3'26"1. Il leader del mondiale ha perduto oltre un minuto e mezzo nel primo passaggio a Monte Lerno per una foratura e poi ha incredibilmente pagato un distacco di circa 1" al km da Tanak per problemi ancora non chiariti alla sua Fiesta. Ovviamente molto contento a fine tappa era il leader della corsa Tanak.

"E' stato un pomeriggio sorprendentemente positivo - ha commentato Tanak a fine giornata - ed è stato bello finire la tappa con un buon vantaggio senza forzare. Abbiamo ancora margine e non credo che domani Latvala possa essere più veloce di noi".

Nel frattempo nel Wrc 2 guida sempre il céco Kopecky sulla Skoda Fabia R5, mentre Fabio Andolfi si è dovuto ritirare ieri notte per i danni subiti alla sua Hyundai i20 R5 dopo l'uscita di strada nella sesta speciale. Domani è in programma la tappa finale composta da 4 speciali (Cala Flumini e Argentiera ripetute due volte) per complessivi 42 km cronometrati con la prova dell'Argentiera, che sarà trasmessa in diretta su FOX Sports alle ore 9 e poi alle 12 con la telecronaca di Lucio Rizzica e Lorenzo Bertelli.