E’ iniziata la settimana del Rally di Svezia con l’inaspettato forfait del nostro Lorenzo Bertelli, che dopo aver effettuato i test pregara ha alzato bandiera bianca all’ultimora per improvvisi problemi di lavoro. E così tra i 67 iscritti saranno 14 le Wrc Plus al via, grazie all’esordio stagionale sulla Ford Fiesta di Teemu Suninen e sulla Hyundai i20 di Hayden Paddon (Hyundai) e sulla Citroen C3 di Mads Ostberg (Citroen C3).

Sono invece ben 15 i piloti al via nel Wrc 2, tra i quali c’è da segnalare la presenza degli italiani Umberto Scandola (Skoda Fabia R5) e Gianluca Linari (Ford Fiesta R5). A loro si aggiungerà il gran ritorno del campione del mondo in carica, l’idolo locale Pontus Tidemand, che insieme a Ole Christian Veiby porterà in gara la Skoda Fabia R5 ufficiale, e l’esordio stagionale di Jari Huttunen (Hyundai) che ha sbattuto nei test pregara. Nello Junior (e nel Wrc 3) sono 14 i piloti iscritti sulle Fiesta R2s Eco Boost della MSport gommate Pirelli tra cui due giovani italiani, il 20enne Luca Bottarelli ed il 22enne Enrico Oldrati al loro esordio nella serie iridata riservata ai giovani. Infine da segnalare la presenza al via di altri tre italiani, Tamara Molinaro navigata dal belga Matijn Wydaeghe (Ford Fiesta R5), Luca Hoelbling (Skoda Fabia R5) e Giacomo Frisiero (Mitsubishi Lancer Evo9).

19 LE SPECIALI. La battaglia nel Varmland in questo “Rally Sweden” 2018 sarà di quelle epiche, perché la corsa si presenta quest’anno come un vero e proprio “winter rally”, vista la copiosa neve presente sul percorso. La gara  prevede 19 prove speciali per complessivi 314,25 km cronometrati. Si inizia giovedì con lo shakedown di Skalla (6,86 km) seguito in serata alle ore 20.08 dalla classica super speciale d’apertura all’ippodromo di Karlstad (1,90 km) dopo la quale i piloti  rientreranno a Torsby, dove anche quest’anno viene ospitato il parco assistenza. Venerdì la prima tappa prevede 7 speciali per un totale di 140,10 km cronometrati, con il classico sconfinamento in Norvegia e la disputa di sette speciali. Sabato sono invece in programma 120,31 km cronometrati suddivisi su 8 crono tra cui la classica speciale di Vargasen, la prova del celebre salto di Colin Crest. Infine domenica la tappa finale di soli 51,94 km composta da tre speciali, vale a dire due passaggi a Likenas (21,19 km) seguiti dalla power stage di Torsby (9,56 km) che verrà trasmessa in diretta alle ore 12 da FOX Sports.

MONDIALE RALLY: IL CALENDARIO