La prima tappa del 38esimo Rally di Argentina è stata molto equilibrata, tant’è che Ogier (Ford), Neuville (Hyundai) e Tanak (Toyota) che partivano tra i primi sono stati tra i protagonisti della corsa.

Dopo il primo giro sulle tre speciali odierne ben sei piloti erano infatti racchiusi in soli 10” con Tanak leader e vincitore delle due speciali di Amboy e Santa Rosa, dopo essere stato attardato nel primo crono di Las Bajadas vinto da Ogier da un testa coda. Sordo (Hyundai) si è poi aggiudicato la superspeciale di Villa Carlos Paz, dopo la quale i piloti hanno fatto assistenza. Da segnalare il ritiro di Latvala (Toyota) nel crono di Amboy per problemi al motore.

Nel pomeriggio la musica non è cambiata, anzi Tanak ha allungato ancor di più vincendo con la sua Yaris tutte e tre le speciali, chiudendo così la prima giornata da leader con un buon margine su Meeke, Neuville, Sordo ed Ogier. “A parte la prima prova - ha detto Tanak - tutto è andato per il meglio. La Yaris mi piace, credo che stavolta potremo fare grandi cose”. “Sto andando al massimo, non posso fare di più, vedremo domani” ha ribattuto Ogier.

E la tappa di domani sarà composta da 146,88 km cronometrati con 7 crono in programma, cioé le tre speciali da ripetersi due volte di Tanti-Mataderos di 13,92km, Los Gigantes-Cuchilla Nevada di 16,02 km (in onda live su FOX Sports alle 14 e alle 20.45) e la lunga di Cuchilla Nevada-Rio Pintos di 40,48 km, con un passaggio a metà giornata sulla super speciale Fernet Branca di 6,04 km.

Domenica poi il gran finale con una tappa corta di soli 55,27 km cronometrati e quattro speciali, le classiche prove ripetute due volte di Giulio Cesare-Mina Clavero (22,41 km) e Copina–El Condor (16,43 km) che verranno percorse per la prima volta nella storia entrambe al contrario rispetto al senso abituale, con i due passaggi sul Condor (l’ultimo dei quali valido quale power stage), trasmessi in tv su FOX Sports.
 

Questa la classifica dopo la prima tappa:
1. Tänak in 1h30'38.6
2. Meeke +22.7
3. Neuville +28.6
4. Sordo +29.5
5. Ogier +36.4
6. Breen +41.2
7. Mikkelsen +58.5
8. Lappi +1’07.9
8. Evans +1’10.3
10. Suninen +1’33.7