E’ iniziata questa mattina con lo Shakedown di Clocaenog (3,37 km) l’edizione 2018 del Rally del Galles. Il miglior tempo è stato fatto segnare a pari merito dalla Ford Fiesta di Suninen che ha preceduto di due decimi le vetture gemelle di Ogier ed Evans e la Toyota di Latvala seguite ad un solo decimo dalla Hyundai di Neuville.

L’equilibrio dunque regna sovrano, con Tanak più indietro dopo essere uscito di strada nel primo giro danneggiando l’avantreno della sua Toyota Yaris. La gara ha confermato la sede della corsa a Deeside, cittadina che si trova vicino a Chester proprio al confine tra Galles e Inghilterra e prevede 23 prove speciali per un totale di 318,34 km cronometrati, con un format simile a quello degli ultimi cinque anni. Le ostilità si apriranno in serata con la super speciale di Tir Prince di 1,70 km.

Domani ci sarà la prima tappa ambientata nel nord del Galles vicino Deeside, composta da 8 speciali per complessivi 110,76 km cronometrati con le classiche speciali di Clocaenog (7,67 km), Brenig (29,13 km), Penmacho (16,95 km) che saranno ripetute due volte ed intervallate da due passaggi a State Mountain di 1,63 km. Sabato è poi in programma una durissima seconda tappa senza assistenza a metà giornata, tutta ricavata nel centro del Galles con 9 speciali per un totale di 150,24 km cronometrati. Infine domenica il gran finale con l’ultima giornata di gara composta di 55,64 km cronometrati suddivisi in 5 crono.

Questi i tempi dello Shakedown: 
1. Suninen in 2’01”2
2. Ogier, Latvala ed Evans +0.2
5. Breen +0.3
6. Neuville +0.6
7. Ostberg +0.7
8. Lappi +1.0
9. Paddon +1.4
10. Mikkelsen +1.9
11. Tanak +2.1