In una prima tappa caratterizzata dalla nebbia e dalla pioggia, che ha reso le speciali viscide e fangose, Ott Tanak (Toyota Yaris) si è aggiudicato ben cinque delle otto prove della prima tappa del Rally del Galles. Il pilota estone guida così la prova britannica con quasi mezzo minuto di vantaggio su Thierry Neuville (Hyundai i20) seguito subito dietro in classifica dalle altre due Toyota di Lappi e Latvala e a 38”2 dalla Ford Fiesta di Sebastien Ogier, attardato in mattinata da problemi al cambio.
 
Sono sicuramente questi i piloti che si giocheranno la leadership nella seconda tappa, molto dura e anche stavolta come da tradizione senza assistenza a metà giornata, tutta ricavata nel centro del Galles con 9 speciali per un totale di 150,24 km cronometrati.
 
Saranno in programma due passaggi sui classici crono di Myherin (20,28 km), Sweet Lamb-Hafren (19,95 km), Dyfi (19,48 km) e Gartheiniog (11,26 km) e un solo passaggio al mattino nella prova di Dyfnant (8,30 km). Le speciali saranno intervallate a metà giornata dal classico riordino e cambio gomme a Newtown. Domenica invece ci sarà il gran finale con l’ultima giornata di gara composta di 55,64 km cronometrati suddivisi in 5 crono. Da segnalare che nel WRC 2 è in testa il baby pilota della Skoda Kalle Rovanpera, con il driver di ACI Team Italia Fabio Andolfi solo undicesimo della categoria dopo una foratura che gli ha fatto perdere oltre cinque minuti nel passaggio pomeridiano a Brenig. Nel WRC 3 bene il nostro Enrico Brazzoli secondo alle spalle di Williams.
Questa la classifica alla fine della prima tappa:

1. Tänak in 1h06’04”3

2. Neuville + 28.8

3. Latvala + 31.3

4. Lappi + 35.9

5. Ogier + 38.2

6. Breen + 48.8

7. Paddon + 01:06.4

8. Ostberg + 01:08.4

9. Mikkelsen + 01:24.3

10. Rovanperä + 03:08.4