Sereno, implacabile, velocissimo. In un Rally di Sanremo che sino ad ora è stato reso difficilissimo dalle condizioni meteo tutt'altro che prevedibili, Simone Campedelli è quello che al momento ha mostrato di avere nel mazzo le carte migliori. Più veloce di tutti sia al Bignone sia a San Romolo, il pilota della Ford Fiesta M-Sport si prepara alle due prove notturne con la serenità di chi sa di averle - sino a ora - infilate tutte al meglio. Nella lotteria della scelta delle gomme Campedelli ha trovato il miglior compromesso e i numeri sputati dal cronometro gli danno al momento ragione. 

Secondo dietro Giandomenico Basso nel prologo al Porto Sole, ancora secondo a Vignai dietro Craig Breen, il romagnolo ha poi infilato due scratch piuttosto perentori, che gli sono bastati per andare a cena guardando tutti dall'alto. 

Seconda piazza provvisioria per Craig Breen e Paul Nagle, che con la Skoda Fabia della Metior hanno fatto molto bene a Vignai, si sono difesi al Bignone e hanno faticato un po' di più nell'ultima prova della boucle. 

Terzo, anche se per ora non del tutto soddisfatto, Giandomenico Basso. Il vincitore del Ciocco non riesce ancora a guidare come vorrebbe, ma i 10"6 che lo separano dalla vetta sono un distacco tutt'altro che incolmabile considerando i tanti km che ancora mancano alla fine della faccenda. 

Se Stefano Albertini, splendido quarto provvisiorio con la Skoda della Tam Auto, sorride, lo stesso non si può dire di Luca Rossetti con la Citroen C3: l'ufficiale del Double Chevron fatica ancora a trovare il ritmo dei primissimi e pure lui spera nella notte per raddrizzare un Sanremo che finora non ha mantenuto quanto promesso. 

Peggio va ad Andrea Crugnola, che complice una noia ai freni nella terza speciale e una scelta di gomme diversa rispetto a tutta la concorrenza, per ora deve accontentarsi della sesta piazza provvisoria, staccato di quasi 30" dal leader provvisorio. 

Nel Tricolore Junior, che vive a Sanremo il suo primo atto, lotta serrata tra Testa e Pollara, divisi da 2"7 appena. Medaglia di bronzo provvisoria per Bottarelli.

La classifica del 66. Rally di Sanremo dopo 4 prove speciali: 1. Campedelli-Canton (Ford Fiesta R5) in 29'08"1; 2. Breen-Nagle (Skoda Fabia R5) a 9"6; 3. Basso-Granai (Skoda Fabia R5) a 10"6; 4. Albertini-Fappani (Skoda Fabia R5) a 18"4; 5. Rossetti-Mori (Citroen C3 R5) a 18"7; 6. Crugnola-Ometto (Volkswagen Polo R5) a 29"5; 7. Michelini-Perna (Skoda Fabia R5) a 54"7; 8. Franceschi-Haut Labourdette (Skoda Fabia R5) a 1'05"1; 9. Rusce-Farnocchia (Volkswagen Polo R5) a 1'34"9; 10. Scattolon-Nobili (Skoda Fabia R5) a 1'45"3.