E’ già tempo di pensare alla rivincita, lanciare una nuova sfida ai vari Peterhansel, Price, De Rooy, Patronelli, reduci ognuno per la propria categoria da una Dakar 2016 da ricordare. Il rally raid ha anticipato le prime caratteristiche dell’edizione 2017 – la 39ma della sua storia –, tra cui la principale è senz’altro l’ingresso del 29mo paese ospitante: il Paraguay. Da Asuncion si partirà il 2 gennaio 2017 alla volta dell’Argentina, proseguendo poi verso nord, direzione Bolivia, che ospiterà complessivamente cinque frazioni, più la giornata di riposo a La Paz, in quota, a 3.600 metri slm dopo 6 tappe. La ripartenza, il 9 gennaio, vedrà la carovana puntare a sud, verso il traguardo di Buenos Aires, con la cerimonia del podio prevista il 14 gennaio. Sede di partenza a parte, la Dakar 2017 si anticipa fortemente rivista nel percorso, metà dei 9.000 km di corsa saranno inediti, come nuova sarà la tappa intorno al lago Titicaca. La presentazione dettagliata delle frazioni si terrà il prossimo novembre a Parigi, prima di spedire tutto il materiale in Sud America e prepararsi alla partenza. Tra le anticipazioni emerse alla presentazione odierna, l’annuncio di tre tappe con oltre 450 km di prova speciale, una da 700 km e una marathon. Fabiano Polimeni parcours-general