La tattica attendista non sembra essere proprio nelle corde di Nasser Al-Attiyah, che nonostante il vantaggio in classifica generale continua a finire tra i primi anche nelle singole tappe, agguantando per di più la vittoria con la sua Toyota nella nona e penultima giornata di questa Dakar edizione 2019. Parliamo di quella che ha girato nei dintorni di Pisco, 409 km (313 i km di prova speciale) di fondo soffice e sabbioso a formare un circuito con partenza e arrivo sempre nella località peruviana, da parte dei 60 concorrenti rimasti in gara tra le auto.

In realtà la prima fase ha visto anche stavolta un Sebastien Loeb (Peugeot) scatenato: l'alsaziano ha portato il suo vantaggio fino a 10 minuti, ma proprio nell'ultimo tratto di dune è rimasto bloccato al km 276 per problemi tecnici, perdendo oltre 1 ora. Al secondo posto si era portato inizialmente Jakub Przygonski (Mini) poi Cyril Despres (Mini), ma il francese ha goduto per poco tempo del ritiro di Loeb, andando a cappottarsi al km 288!

Così Al-Attiyah, che peraltro non era mai stato più indietro che quarto, eredita la vittoria di tappa. Anche perché un altro dei protagonisti, cioè Stephane Peterhansel (Mini), era già fuori gara dopo una trentina di chilometri per via di un problema alla schiena del suo navigatore David Castera dopo un brutto colpo. Mentre Carlos Sainz (Mini) è partito in ritardo e Bernhard Ten Brinke (Toyota) non ha nemmeno preso il via.

Alla fine, anche lui in recupero negli ultimi chilometri, è arrivato 2° Nani Roma (Mini) per 4'58", seguito da Giniel de Villiers (Toyota) per 7'17", davanti a Przygonski (4° a 14'01"). Un altro bravo privato oggi in luce è stato il lituano Benediktas Vanagas (Toyota) oggi 5° a 15'45", mentre 6° è Martin Prokop (Ford) a oltre mezz'ora.

Il risultato odierno non fa che confermare la leadership in classifica generale di Al-Attiyah, che conduce con un vantaggio di 51'27" su Roma. Da parte sua, Loeb riesce a mantenere la terza posizione assoluta, però staccato di oltre 2 ore (2h02'37"), precedendo di mezz'ora circa Przygonski.

Resta dunque l'ultima tappa per concludere questa edizione della Dakar, quella che porterà questo giovedì i concorrenti da Pisco a Lima. Sono 359 km complessivi dei quali solo 112 di stage cronometrato, che comunque non vanno mai sottovalutati perché le insidie sono sempre dietro l'angolo…