Da Sanremo: Daniele Sgorbini Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare, recita il vecchio adagio. Che mai come in questo caso si adatta alla perfezione per raccontare il giorno due del Rally di Sanremo. La seconda tappa, caratterizzata da pioggia e nebbia, ha permesso a Paolo Andreucci di ribaltare completamente l'esito di Gara 1. Il garfagnino nove volte campione d'Italia ha distribuito sonori ceffoni come solo lui sa fare, infliggendo distacchi chilometrici a tutti gli avversari. Così, mentre la premiata coppia Ucci-Ussi andava a raddrizzare un rally partito decisamente male, vincendo Gara 2 e pure la classifica finale del Sanremo, la concorrenza più qualificata sprofondava. Rally Sanremo, Scandola vince gara 1 Prima si è tolto dai giochi Umberto Scandola, con una toccata, poi Giandomenico Basso è sceso dal podio dopo una foratura. In questo modo il terzo posto di ieri e la vittoria di oggi diventano, per Andreucci, ancora più pesanti in chiave campionato. In un podio tutto Peugeot, a far festa sono anche Alessandro Perico, che con il secondo posto di Sanremo migliora il già ottimo terzo del Ciocco e Simone Campedelli, che festeggia con la medaglia di bronzo il suo rientro nel Tricolore. Nel Tricolore 2Rm vittoria di giornata per Luca Panzani, davanti a Ferrarotti, mentre nello Junior il successo di Gara 2 è andato al siciliano Pollara, davanti a Manfredi e Testa. La classifica di Gara 2 al Rally di Sanremo 1. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16) in 54'06”5; 2. Perico-Turati (Peugeot 208 T16) a 1'31”9; 3. Campedelli-Fappani (Peugeot 208 T16) a 2'18”7; 4. Michelini-Perna (Citroen DS3 R5) a 2'34”9; 5. Nucita-Nucita (Ford Fiesta RRC) a 2'46”1; 6. Basso-Granai (Ford Fiesta Ldi) a 3'39”7; 7. “Ciava”-Michi (Citroen DS3 R5) a 4'15”1; 8. Baccega-Menchini (Ford Fiesta R5) a 4'49”5; 9. Panzani-Baldacci (Renault Clio R3T) a 5'14”7; 10. Ameglio-Marinotto (Peugeot 106) a 5'44”4.