da Alghero: Marco Giordo Alla fine di una seconda tappa spettacolare e ricca di colpi di scena, il Rally Italia Sardegna ha cambiato il leader della classifica proprio nelle battute finali. Il pilota francese Sébastien Ogier sulla Volkswagen Polo R Wrc è infatti passato in testa proprio nell’ultima speciale di Monte Lerno, dove il finlandese Jari-Matti Latvala si è fermato per cambiare una gomma che aveva forato perdendo 2’13”8. E così Latvala, che era in testa sin dal quinto crono, è retrocesso in terza posizione, perché oltre a Ogier in classifica generale lo ha passato di 21”3 anche il norvegese Mads Otsberg sulla Citroen Ds3 Wrc. Ora la lotta tra Ostberg e Latvala diventerà il leit-motiv dell’ultima tappa di domani, visto che Ogier è saldamente in testa alla gara con oltre un minuto e mezzo di vantaggio. Continuando a scorrere la classifica generale, Mikkelsen è quarto seguito dal gallese Elfyn Evans sulla Ford Fiesta Wrc della MSport, mentre il polacco Robert Kubica si è fermato nel secondo passaggio a Monte Olia dopo aver perso una ruota ma domani sarà regolarmente in gara nella tappa finale. Anche tra le Wrc 2 è cambiata la leadership della gara, che ora parla italiano visto che Lorenzo Bertelli è passato in testa dopo lo stop di Al-Attiyah a Monte Lerno. Domani, domenica 8 giugno, è in programma la giornata conclusiva con la terza tappa, che prevede quattro prove speciali, vale a dire Cala Flumini, Castelsardo, Tergu-Osilo e ancora Cala Flumini che sarà la power stage finale della corsa ed andrà in onda su Fox Sports 2, con podio d’arrivo ad Alghero alle ore 13.45. Questa la classifica generale dopo la seconda tappa: 1. Ogier–Ingrassia (Volkswagen Polo R Wrc) in 3.30’15”8; 2. Ostberg – Andersson (Citroen Ds3 Wrc) a 1’40”2; 3. Jari-Matti Latvala–Mikka Anttila (Volkswagen Polo R Wrc) a 2’01”5; 4. Mikkelsen-Floene (Volkswagen Polo R Wrc) a 2’37’’8; 5. Evans–Barritt (Ford Fiesta Wrc) a 4’24”3; 6. Prokop–Tomanek (Ford Fiesta Wrc) a 5’26”1; 7. H.Solberg–Minor (Ford Fiesta Wrc) 6’09”6; 8. Al Qassimi–Patterson (Citroen Ds3 Wrc) a 15’05”2; 9. Bertelli–Dotta (Ford Fiesta Rrc) a 16’08”1; 10. Sousa–Magalhaes (Ford Fiesta Rrc) a 17’32”4.

Metà 2ª tappa

Latvala_Sardegna Miglior tempo di Latvala sui 19 km della speciale di Monte Olia e scratch di Ogier sulla speciale lunga 60 km di Monte Lerno. Così è iniziata la seconda tappa del Rally Italia Sardegna che ha visto mettersi in evidenza le due VW Polo ufficiali che guidano la gara. Latvala aveva rifiliato 6”3 ad Ogier a Monte Olia, ma poi ne ha persi 11” a Monte Lerno prendendosi anche un bello spavento: «La temperatura del motore è arrivata a 132 gradi – ha confessato il finlandese - e così siamo stati costretti ad utilizzare la modalità trasferimento sul motore. Eravamo pronti a ritirarci, ma poi fortunatamente la temperatura si è abbassata e alla fine è andata ok. È stata davvero una speciale stressante». Ecco perché Ogier alla fine della lunga speciale di Monte Lerno era seccato, nonostante il suo miglior tempo. «La verità è che non siamo stati veloci come volevamo – ha dichiarato il campione del mondo. - Abbiamo ricevuto l'informazione che Jari-Matti era out e abbiamo di conseguenza alzato un po’ il ritmo prima del salto. Poi invece ci hanno comunicato che Latvala era ancora in gara e così siamo tornati a spingere. Potevamo chiudere con un tempo migliore, ma sono cose che capitano». Da segnalare che a Monte Lerno Robert Kubica ha staccato il quinto tempo assoluto a 1’04”4 da Ogier. «Siamo andati bene – ha commentato il pilota polacco – perché c’era più grip rispetto alle aspettative, il che mi ha permesso di spingere. Mi sono davvero divertito». Nel Wrc 2 il saudita Yazeed Al Rajhi (Ford Fiesta Rrc) si è fermato nella speciale di Monte Lerno, e così in testa è passato il driver del Qatar Nasser Al-Attyah (Fiesta Rrc) navigato dall’italiano Giovanni Bernacchini, che ora guida con 5’20” su Sousa e 5’46” su Chardonnet, con Bertelli sesto e Dettori ottavo. Nel pomeriggio sono in programma due prove speciali, di nuovo quella di Monte Olia alle 16.54 e la lunga di Monte Lerno alle 17.59. Questa la classifica a metà della seconda tappa: 1 Latvala (VW), 2h 40m 07.9s 2 Ogier (VW) +17.7s 3 Ostberg +1m 10.8s 4 Mikkelsen (VW) +1m 20.2s 5 Kubica +2m 21.4s 6 Evans +3m 03.4s 7 Prokop +3m 25.6s 8 Solberg +4m 07.0s Qui il resoconto di prologo e prima tappa.