Tutto è pronto a Llandudno per la partenza cerimoniale, in programma questo pomeriggio, del Rally del Galles, ultima gara iridata della stagione che assegnerà la piazza d’onore del mondiale marche, il titolo Wrc 3 e la Production Cup. Nel mondiale marche la lotta è aperta tra la Hyundai a quota 206 punti e la Citroen che segue a 202, mentre nel Wrc 3 bastano 6 punti al francese Quentin Gilbert per avere la meglio su Simone Tempestini, ed infine nella Production Cup lo sprint finale è tra i nostri Rendina (110 punti) e Linari (104) e l'andorrano Carchat (90). Da segnalare che Linari dopo il sabotaggio subito lunedì notte al motore della sua Impreza, ha montato un nuovo propulsore sulla sua Subaru per essere regolarmente al via della prova gallese. "Alla fine ce l'abbiamo fatta. Rendina ci ha offerto la sua macchina per correre questa gara rinunciando a correre lui - ha dichiarato LInari- . Abbiamo ringraziato ma rifiutato in quanto anche lui compete per la vittoria finale ed abbiamo preferito correre con la nostra auto".

LA GARA

Questa edizione del Wales Rally GB è composta da 19 prove speciali suddivise in tre tappe per un totale di 310,15 km cronometrati. La prova britannica sarà simile a quella degli ultimi due anni, quando è stata spostata la sede operativa della corsa da Cardiff nel sud del Galles ben 250 km più a nord, cioè a Deeside vicino Chester. La gara, tutta su sterrato, prenderà il via domani con l’abituale tappa (stavolta senza assistenza) nel centro del Galles con le classiche speciali di Hafren, Sweet Lamb e Myherin ripetute due volte ed intervallate da un cambio gomme a Newtown per un totale di 131,40 km cronometrati. Sabato 14 è poi in programma la seconda tappa tutta ricavata vicino Deeside composta da 9 speciali e 142,32 km cronometrati, con i crono di Gartheiniog, Dyfi, Aberhirnant e Dyfnant ripetute due volte ed intervallate dalla mickey-mouse di soli 2,06 km di Chirk Castle. Da segnalare che i crono di Aberhirnant e Dyfnant nel secondo passaggio saranno disputati in notturna e che i piloti percorreranno ben 107 km senza effettuare assistenza ma solo un cambio gomme. Infine domenica 16 il gran finale con l’ultima giornata di gara composta di soli 36,43 km cronometrati suddivisi in 4 crono, quelli di Alwen e Great Orme a cui si aggiungono due passaggi sulla speciale di Brenig, lunga 10,64 km, che sarà anche la power stage finale trasmessa in diretta alle 12 da FOX Sports. Da segnalare che sono 78 gli iscritti in Galles, tra i quali figurano anche i due equipaggi di ACI Team Italia Andolfi-Scattolin e De Tommaso-Bosi sulle Peugeot 208 R2 gommate Pirelli della Romeo Ferraris. Dopo la bella gara in Catalogna, i giovani leoni di casa nostra partono con l'obiettivo di far bene anche sui viscidi sterrati gallesi. Nel frattempo nello shakedown di 3,32 km disputato questa mattina a Clocaenog Forest i più veloci sono stati, manco a dirlo, Ogier e Latvala sulle VW Polo seguiti dal l'idolo di casa Kris Meeke. Marco Giordo Questi i tempi dello Shakedown: 1. Ogier e Latvala in 2m 01.4s 3. Meeke 2m 01.7s 4. Neuville 2m 01.9s 5. Paddon 2m 02.4s 6. Sordo 2m 02.6s 7. Ostberg 2m 02.7s 8. Evans 2m 02.8s 9. Abbring 2m 03.4s 10. Lefebvre 2m 03.6s