Da Alghero: Marco Giordo

Thierry Neuville (Hyundai) ha chiuso in testa la prima tappa del Rally Italia Sardegna vincendo cinque delle otto prove disputate oggi. Il pilota belga si è scatenato nel pomeriggio ed ha così allungato sulle VW Polo di Latvala e Ogier che lo seguono in classifica rispettivamente a 11" e 40", mentre Mikkeksen e Ostberg sono staccati di quasi un minuto. Da segnalare che Paddon è uscito di strada nel pomeriggio nel crono di Tula, mentre uno strepitoso Scandola, che è nono assoluto, guida il Wrc2 davanti a Lappi e Suninen ed i nostri Andolfi e De Tommaso ad una prova dalla fine sono in testa al Wrc 3.

La seconda tappa in programma domani è composta da sei prove speciali per un totale di 177,70 km cronometrati. Si inizia prestissimo alle ore 5.30 e si terminerà solo dopo le 21. I crono sono tutti ricavati sulle classiche speciali nel Monte Acuto, dove sono in programma le prove di Monti di Alà (h. 8.10), Loelle (h. 8.53) e la lunga e storica prova di Monte Lerno di 44 km (h. 9.59). Le speciali dopo il parco assistenza di Alghero delle ore 13.09 verranno ripetute nel pomeriggio nello stesso ordine, Monti di Alà alle ore 16.01, Loelle alle 16.44 e Monte Lerno alle 17.50. Poi alle 20.40 il primo concorrente arriverà al parco assistenza di Alghero. 

Rally Sardegna, Neuville in testa dopo 5 speciali

Questa la classifica dopo la prima tappa:
1 Neuville (Hyundai) in 1h 14m 03.2s
2 Latvala (VW) +11.1s
3 Ogier (VW) +40.3s
4 Mikkelsen (VW) +57.5s
5 Ostberg (Ford) +58.5s