ALGHERO - Thierry Neuville (Hyundai) ha chiuso in testa la prima parte della seconda tappa del Rally Italia Sardegna, resistendo alla rimonta di Latvala (VW) che ora è a soli 2"9 dal leader della corsa, seguito al terzo posto a 55"3 da Ogier incalzato per soli 3 decimi da Ostberg, con Mikkelsen quinto a 58"5. La mattinata è stata nefasta per i colori italiani per l'incidente occorso a Lorenzo Bertelli e per il ritiro di Scandola. Bertelli sulla sua Fiesta e' uscito di strada al km 11 di Monte Lerno, costringendo il direttore di corsa a sospendere la prova. Nessun problema per il pilota milanese, mentre il suo navigatore Simone Scattolin e' stato portato in ospedale a Sassari per accertamenti risultati negativi, le sue condizioni non destano infatti alcuna preoccupazione. Quanto a Scandola, il driver veneto che aveva chiuso la prima tappa settimo assoluto, si è dovuto fermare senza acqua a Monte Lerno per un problema al manicotto inferiore del radiatore della sua Skoda Fabia R5. Così nel Wrc2 dopo 11 speciali in attesa dei tempi imposti su Monte Lerno Lappi guida davanti a Suninen e Fuchs, mentre i nostri Andolfi e De Tommaso sono sempre in testa al Wrc 3. La seconda tappa prosegue ora con altre tre prove speciali per ulteriori 88 km cronometrati. Si inizia con Monti di Alà alle ore 16.11, poi Loelle alle 16.54 e infine Monte Lerno alle 18.00. Poi alle 20.50 il primo concorrente arriverà al parco assistenza di Alghero. 

Neuville chiude in testa la prima tappa

Questa la classifica a metà della seconda tappa:
1 Neuville (Hyundai) in 2h 11m 39.6s
2 Latvala (VW) +2.9s
3 Ogier (VW) +55.3s
4 Ostberg (Ford) +55.6s
5 Mikkelsen (VW) +58.5s