Ci siamo, parte giovedì ad Jyväskylä la 66° edizione del Neste Oil Rally Finland, in cui l’idolo di casa Jari-Matti Latvala cercherà di stare davanti a tutti per il terzo anno consecutivo. Sono 81 gli iscritti alla  “Jyväskylän Suurajot” tra i quali figurano ben 21 Wrc, tra le quali spicca il ritorno delle tre Citroen Ds3 Wrc ufficiali di Meeke, Breen e Al Qassimi, mentre Abbring prenderà il posto dell’infortunato Sordo sulla terza Hyundai. Tra i 20 piloti iscritti al Wrc 2 da segnalare invece le presenze dei piloti locali Suninen e Lappi (entrambi su Skoda Fabia R5), mentre gli outsider saranno il leader della serie il gallese Evans su Ford Fiesta R5 e lo svedese Tidemand sulla seconda Fabia R5 ufficiale.

 

Sono 10 invece gli equipaggi iscritti allo Junior (in gara anche nel Wrc 3), a cui vanno aggiunti altri 3 equipaggi che gareggiano solo nel Wrc 3 ed i 9 partecipanti al Trofeo DMack. Tra gli italiani iscritti da segnalare la presenza di Bertelli sulla Fiesta Wrc, di Tempestini e Crugnola (Citroen Ds3 R3T Max) nello Junior e nel Wrc 3, mentre i due driver di ACI Team Italia Fabio Andolfi e Damiano De Tommaso saranno in gara nel Wrc 3 sulle Peugeot 208 R2 della Romeo Ferraris. 

 

LA GARA

 

Sono 24 le prove speciali in programma in questa 66° edizione dell’Jyvaskylan Suurajot, suddivise in quattro giornate di gara per complessivi 333,60 km cronometrati, 13 in più dell’edizione 2015. Sarà nuovo il 43% del percorso, con sei crono totalmente nuovi e con la classica speciale di Ouninpohja lunga stavolta 33 km, che sarà nuova per quasi il 60%. Lo shakedown è in programma al mattino di giovedì sugli spettacolari 4,81 km della speciale di Ruhuimaki, resa celebre dai suoi salti in successione. Poi alle 19 locali (le 18 in Italia) è in programma la prima prova, il crono cittadino di Harju (2,31 km) già disputato negli ultimi due anni, che sarà trasmesso in diretta da Mediaset Premium.

 

La giornata di venerdì è invece composta da 146,85 km cronometrati, tutti ubicati ad ovest di Jyvaskyla e suddivisi in 4 prove ripetute due volte, le classiche di Mokkipera (13,84 km), Jukojarvi (21,14 km), Surkee (14,95 km) e Horkka (15,01 km), a cui si aggiungeranno i nuovi crono di Halinen (7,07 km) al mattino e quello di Aanekoski (7,39 km) nel pomeriggio con chiusura in serata con la speciale cittadina di Harju (2,31 km). La tappa di sabato è invece tutta ambientata nella zona di Jamsaa a sud di Jyvaskyla, con 150,48 km cronometrati suddivisi in 4 speciali ripetute due volte, le classiche di Ouninpohja (33 km), Pihlajakoski (14,51km) e i nuovo crono di Paijala (23,50 km) e Saalahti (4,23 km).

 

Sarà poi del tutto inedita la tappa finale di domenica di soli 33,96 km cronometrati, composta da due speciali in disuso da tempo, quella di Lempaa (6,83 km) disputata per l’ultima volta nel 1999, e la power stage di Oittila (10,15 km) ricavata a sud di Jyvaskyla e ad est del lago Paijanne. Questo crono non si corre addirittura dal 1994 e sarà trasmesso andrà in diretta alle ore 12 su Mediaset Premium.