Sébastien Ogier sulla Ford Fiesta Wrc della MSport è il nuovo leader dell’85° Rally di Montecarlo. Thierry Neuville ha sbattuto infatti nell’ultima speciale della terza tappa, danneggiando la sospensione posteriore destra della sua Hyundai i20 Wrc e perdendo così ben 32 minuti. Neuville ha così regalato un finale di tappa che francamente nessuno si aspettava, visto che il belga aveva 51”0 di vantaggio su Ogier e quasi un minuto e mezzo su Tanak e poteva gestire la corsa. Un vero peccato, perché l’egemonia del pilota belga era stata sino a quel momento indiscutibile, un errore il suo che porta tra l’altro a sorpresa la Toyota Yaris di Jari-Matti Latvala sul terzo gradino del podio a 2’20” dal leader, un risultato impensabile alla vigilia per la squadra nipponica.

IL VIDEO DELL'INCIDENTE MORTALE AL "MONTE"

L’irlandese Breen (Citroen) è invece quarto a quasi quattro minuti seguito al quinto posto dalla Hyundai di Sordo. “La gara è ancora lunga e difficile – ha dichiarato il leader Sébastien Ogier a fine giornata –. Devo ammettere che per noi un podio andava già bene, essere in testa fa ancor più piacere anche se mi dispiace per Thierry che aveva disputato una bella gara. Domani non sarà una tappa facile, potremmo infatti trovare la neve sul Turini, le condizioni meteo si preannunciano in peggioramento”.

Nel Wrc 2 guida sempre Mikkelsen (Skoda Fabia R5) davanti all’altra Skoda ufficiale di Kopecky e a Bouffier (Fiesta R5), mentre nel Wrc 3 è saldamente in testa il velocissimo francese Aster (Peugeot 208 R2) e tra le R-GT guida sulla Porsche Romain Dumas, dopo i ritiri di François Delecour (trasmissione) e Fabio Andolfi, uscito di strada nell’ultima speciale di ieri. Tra gli italiani nonostante qualche problema bene Crugnola che è 19° assoluto, 7° di Wrc 2 e primo della pattuglia tricolore, seguito da Luca Panzani che è secondo di Wrc 3 e primo tra le Renault Clio.

Domani è in programma la tappa finale (Monaco-Monaco) di soli 53,72 km cronometrati, composta dai due passaggi a Luceram (5,50 km) e sulla speciale di La Bollene Vesuvie-Peira Cava (21,36 km), lo storico crono del Turini che nel secondo passaggio delle 12.18 sarà la power stage della gara, che andrà in onda in diretta dalle ore 12 su FOX Sports (canale 204 della piattaforma SKY) con il commento di Lucio Rizzica e Gabriele Cogni.

Questa la classifica alla fine della terza tappa dopo 13 prove speciali:

  1. Ogier in 3.26’10”7
  2. Tanak a 47”1
  3. Latvala a 2’20”6
  4. Breen a 3’47”3
  5. Sordo a 4’03”2
  6. Evans a 7’27“2
  7. Mikkelsen a 9’15“2
  8. Kopecky a 12’34”4
  9. Bouffier a 14’41”9
  10. Tidemand a 14’59”3