Da Torsby (Svezia) 

Sembrava tutto fatto, il Rally di Svezia stava per regalare la prima vittoria iridata alla nuova Hyundai i20 Wrc e a Thierry Neuville. Invece proprio nella super speciale finale della seconda tappa di Karlstad il pilota belga ha aperto la ruota anteriore sinistra e si è dovuto fermare. Un errore incredibile, che costerà al driver della Hyundai oltre la vittoria anche una penalità di 10 minuti nella tappa finale di domani. E così il nuovo leader della prova svedese è Jari-Matti Latvala (Toyota Yaris Wrc) che precede le due Ford Fiesta Wrc della MSport di Ott Tanak, staccato di 3”8 e Sébastien Ogier, che ha un ritardo di 16”6. 
 
Saranno loro tre a giocarsi domani la vittoria nella tappa finale composta da sole 3 prove speciali, con due passaggi a Likenas (21,19 km) ed uno nella power stage di Torsby (16,43 km) per un totale di 58,81 km cronometrati con arrivo finale previsto per la prima volta a Torsby. La power stage verrà trasmessa in Italia in diretta dalle ore 12 su FOX Sports, con il commento di Lucio Rizzica ed Andrea Crugnola sul canale 204 della piattaforma SKY.
 
Da segnalare poi che Lorenzo Bertelli si è definitivamente ritirato dopo la prova pomeridiana di Hagfors per problemi elettronici al motore della sua Fiesta che lo hanno tormentato per tutta la gara, mentre Tempestini si è fermato nella speciale di Vargasen per un’uscita di strada. Nel Wrc 2 prosegue invece imperterrita la leadership di Tidemand (Skoda Fabia R5), che guida davanti alla Fiesta R5 di Suninen e all’altra Skoda di Veiby.
 
Questa la classifica dopo la seconda tappa:
 
1. Latvala in 2.04’59”3
2. Tanak a 3”8; 
3. Ogier a 16”6; 
4. Sordo a 1’39”5; 
5. Breen a 2’04”5; 
6. Evans a 3’44”7; 
7. Paddon a 5’00”2; 
8. Léfébvre a 5’37”0; 
9. Tidemand a 6’36”7; 
10. Suninen a 7’52”9.