Il finale del Rally del Messico è stato davvero elettrizzante perché Kris Meeke ha rischiato di mandare tutto alle ortiche nell'ultimo km della power stage. In una curva a destra molto veloce il driver nord irlandese è infatti entrato troppo forte, la sua Citroen C3 Wrc gli è partita di lato finendo in un parcheggio dove c’erano le auto degli spettatori. Fortunatamente per lui il pilota nord irlandese le ha evitate tutte ed è rientrato in speciale, chiudendo con 23”4 di ritardo da Ogier e riuscendo a vincere così incredibilmente il Rally del Messico con soli 13”8 sul pilota francese della MSport. Terzo ha chiuso Neuville (Hyundai) che si è portato a casa i 5 punti della power stage.

Questa la classifica finale del Rally del Messico:

1° Kris Meeke - Paul Nagle (Citroen C3 Wrc) in 3.22’04”6
2° Sébastien Ogier – Julien Ingrassia (Ford Fiesta Wrc) a 13”8
3° Thierry Neuville - Nicolas Gilsoul (Hyundai i20 Wrc) a 59”7
4° Ott Tanak – Martin Jarveoja (Ford Fiesta Wrc) a 2’18”3
5° Hayden Paddon – John Kennard (Hyundai i20 Wrc) a 3’32”9
6° Jari-Matti Latvala - Miikka Anttila (Toyota Yaris Wrc) a 4’40”3
7° Juho Hanninen– Kaj Lindstroem (Toyota Yaris Wrc) a 5’06”2
8° Dani Sordo – Marc Martì (Hyundai i20 Wrc) 5’22”7
9° Elfyn Evans – Daniel Barritt (Ford Fiesta Wrc) a 8’41”8
10° Pontus Tidemand – Jonas Andersson (Skoda Fabia R5) a 10’51”9

Così il Mondiale Piloti dopo 3 prove: 1° Ogier 66 punti; 2° Latvala 58; 3° Tanak 48; 4° Sordo 30; 5° Neuville 28; 6° Meeke 27; 7° Breen e Evans 20; 9° Léfébvre 10; 10° Hanninen e Mikkelsen 6.

Questa la classifica del Mondiale Costruttori dopo 3 gare: 1° MSport 103; 2° Toyota Gazoo Racing 67; 3° Hyundai Motorsport 65; 4° Citroen Abu Dhabi 55.