Sono 49 gli equipaggi iscritti all’ottava gara iridata della stagione, la 74a edizione del Rally di Polonia, dei quali ben 14 saranno al via su una Wrc Plus. Le novità più importanti della gara, che partirà giovedì mattina, saranno la conferma di Andreas Mikkelsen sulla Citroen C3, il norvegese sostituirà infatti Kris Meeke sulla C3 Wrc numero 7, e poi l’esordio del promettente giovane finlandese Teemu Suninen sulla quarta Ford Fiesta Wrc Plus schierata dalla MSport.

Nel Wrc 2 sono ben 15 gli iscritti, con in evidenza il leader della serie lo svedese Pontus Tidemand. Al via ci saranno anche Simone Tempestini (Citroen Ds3 R5) ed il pilota di ACI Team Italia Fabio Andolfi (Hyundai i20 R5). Nel Wrc 3 sono invece iscritti il francese Astier (Peugeot 208 R2), il messicano Name ed il polacco Brzezinski (entrambi su Citroen Ds3 R3T), mentre sia al Wrc 3 che allo Junior sono iscritti 10 equipaggi tutti su Ford Fiesta R2, con principale favorito il leader di entrambi i campionati il catalano Nil Solans.

LA GARA

Dal punto di vista paesaggistico la Polonia è un mix tra la Germania e la Finlandia, anche per via dei numerosi laghi presenti nella zona del percorso, mentre dal punto di vista rallistico i veloci sterrati polacchi ricordano molto proprio quelli della Finlandia. In questa sua edizione numero 74, il Rally di Polonia è composto da 23 prove speciali per un totale di 320,56 km cronometrati.

Il programma parte giovedì con lo shakedown di Sady (4,90 km), poi in serata ci sarà l’abituale super speciale di Mikolajki Arena (2,50 km). Venerdì la prima tappa di complessivi 116,16 km cronometrati, è tutta ricavata nella regione dei laghi Masuri ed è composta da 8 speciali, vale a dire le prove ripetute due volte di Chmielewo (6,52 km), Wieliczki (15,96 km), Swjetajno (19,60 km) e Stare Juchy (13,50 km) a cui si aggiungerà a fine giornata la super speciale di Mikolajki Arena (2,50 km).

La seconda giornata di sabato 1° luglio prevede invece un totale di 144,74 km cronometrati e si dirigerà a nord dove costeggerà la frontiera russa, con la classica speciale di Goldap (14,75 km) che non è lontana da Kaliningrad, ex base navale sovietica sul Baltico.

Le altre speciali in programma, tutte ripetute due volte, saranno quelle di Baranowo (15,55 km), Pozezdrze (21,24 km) e Kruklanki (19,58 km), a cui si aggiungerà a fine giornata la super speciale di Mikolajki Arena (2,50 km). Infine la terza tappa di domenica con i suoi 59,66 km cronometrati, si disputerà di nuovo nella regione dei laghi Masuri, con le speciali ripetute due volte di Orzysz (11,15 km) e Paprotki (15,66 km). Quest’ultimo classico crono sarà la nuova power stage che verrà trasmessa in diretta in Italia da FOX Sports alle ore 12.