Bostalsee

La pioggia prevista nella prima tappa del Rally di Germania è puntualmente arrivata ad intermittenza questa mattina, poi intorno alle 14 ed è iniziata a cadere copiosamente per tutto il pomeriggio. E così l’asfalto si è sporcato molto meno del previsto con il passaggio dei vari concorrenti visto che era molto più pericoloso tagliare, e ne è venuta fuori una gara molto combattuta che al momento ha fatto solo due vittime. Sono infatti usciti di strada prima Dani Sordo (Hyundai) e poi Esapekka Lappi (Toyota), mentre Kris Meeke (Citroen) dopo essersi fermato ieri sera nella super speciale di Saarbrucken con una sospensione rotta oggi ha ripreso la sua gara con 10 minuti di penalità.

Attardato anche Latvala che ha perso un minuto e mezzo per un problema elettronico che faceva spegnere il motore della sua Yaris. In testa si sono susseguiti prima Kopecky (Skoda) davvero bravo ieri a mettere tutti in fila sulla Fabia R5 nella prima speciale, poi Sordo, Tanak e Mikkelsen finché nella settima speciale la leasdership è passata nelle mani di Tanak (Ford MSport) che ha chiuso la giornata in testa con 5”7 su Mikkelsen (Citroen), 28”2 su Neuville (Hyundai) e 30”6 su Ogier (Ford MSport), che ha perso 20” dopo essersi girato nell’ultimo crono. Quinto è Evans a 52”1, mentre gli altri seguono poi tutti più staccati.  “E’ stata una giornata lunga e difficile – ha dichiarato Tanak – sono davvero contento di aver chiuso in testa”.

Nel Wrc 2 guida Kopecky davanti al compagno di squadra Tidemand, mentre domani ci sarà la seconda tappa, la classica giornata nel campo militare di Baumholder che prevede 146,67 km cronometrati con tre passaggi sulla Arena Panzerplatte (2,87 km) e due sulla lunga speciale di Panzerplatte (41,97 km) e sui crono di Freisen (14,78 km) e Roemerstrasse (12,28 km). Infine domenica si correrà la tappa finale di 51,94 km cronometrati con due passaggi a Losheim am See (13,02 km) e sulla nuova power stage di St. Wender Land (12,95 km) che sarà trasmessa in diretta da FOX Sports alle ore 12.

Questa la classifica dopo le 9 prove speciali che hanno composto la prima tappa:

1. Tanak a 1.07’23”0;
2. Mikkelsen a 5”7;
3. Neuville a 28”2;
4. Ogier a 30”6;
5. Evans a 52”1;
6. Hanninen a 1’14”7;
7. Breen a 1’24”5;
8. Latvala a 1’54”7.