Bostalsee

Il colpo di scena decisivo in questa 35a edizione del Rally Deutschland è arrivato questa mattina intorno alle 9.30, nella speciale più famosa di questa gara. Nella prima prova lunga solo 2,87 km di Arena Panzerplatte, Thierry Neuville ha infatti danneggiato la sospensione sinistra della sua Hyundai i20 Wrc e si è dovuto fermare con la ruota penzoloni.

E così Sébastien Ogier (Ford Fiesta) è passato in terza posizione duellando per tutta la giornata con Andreas Mikkelsen (Citroen C3) per la piazza d’onore, con il leader della corsa Ott Tanak (Ford) ormai quasi irraggiungibile con quasi mezzo minuto di vantaggio sui suoi principali avversari. Alle loro spalle uno scatenato Juho Hanninen (Toyota) ha duellato per tutta la tappa con Elfyn Evans (Ford) mentre nel Wrc 2 Camilli è passato in testa dopo il secondo passaggio a Panzerplatte dopo che una foratura ha rallentato Kopecky (Skoda).

Ora vedremo se domani Ogier riuscirà a passare Mikkelsen chiudendo in seconda posizione la gara tedesca, una gara che lo sta rilanciando in testa al mondiale in questo lungo sprint per il titolo piloti iniziato con Neuville già a Montecarlo. Domani è in programma la tappa finale che deciderà la corsa. Composta da 51,94 km cronometrati, vale a dire due passaggi a Losheim am See (13,02 km) e sulla nuova power stage di St. Wender Land (12,95 km).

Questa sarà trasmessa in diretta da FOX Sports alle ore 12.

Questa la classifica dopo la seconda tappa e 17 prove speciali:
1. Tanak a 2.31’32”2;
2. Mikkelsen a 21”4;
3. Ogier a 29”6;
4. Evans a 1’48”3;
5. Hanninen a 1’52”5;
6. Breen a 2’06”7;
7. Latvala a 4’04”9;
8. Paddon a 4’31”3;
9. Camilli a 8’41”9;
10. Kremer a 8’54”5.