Il “Rally Australia 2017”, ultima gara della stagione iridata, prevede un totale di 21 prove speciali per complessivi 318,33 km cronometrati. Sono 10 le ore in più di fuso orario di differenza tra l’Australia e l’Italia, che faranno sì che l’ultimo appuntamento stagionale si correrà quando in Italia sarà notte fonda.

Si inizia giovedì al mattino alle 7.30 (le 23.30 italiane di domani) con lo shakedown di Coffs Harbour lungo 5,02 km mentre la prima tappa di venerdì di 113,42 km cronometrati prevede 8 speciali (4 ripetute due volte) vale a dire i crono di Pilbara (9.71 km), Eastbank (19,05 km), Sherwood (26,68 km) e la super speciale di Coffs Harbour lunga 1,27 km.

La seconda giornata di sabato 18 prevede altre 8 speciali per complessivi 140,27 km cronometrati, e si apre con il crono più lungo della gara a Nambucca (48,89 km), seguito dai due passaggi a Newry (20,87 km), dalla super speciale di Raceway (1,37 km) e dal lungo crono di Welshs Creek (33,49 km), dopo il quale ci sarannno la prova tv di Argents Hill (12,24 km) e i due passaggi sulla super speciale di Coffs Harbour (1,27 km). Lo storico crono di Bucca (31,90 km) è invece in programma domenica nella tappa finale di 64,64 km cronometrati, in cui come lo scorso anno la power stage, che andrà in onda in diretta tv su FOX Sports alle 3 del mattino, si disputerà a Wedding Bells (6,44 km), speciale che verrà ripetuta due volte e sarà intervallata dal crono di Pilbara Reverse (9,93 km).

GARA APERTA

Il Rally di Australia sarà una gara in cui potrebbero esserci delle sorprese, visto che nessuno dovrà fare tatticismi in quanto tutti i titoli in palio sono stati già assegnati. Sono solo 34 gli equipaggi iscritti alla gara in programma sugli sterrati del Nuovo Galles del Sud, con sole  11 Wrc al via della prova in quanto la Toyota schiererà solo due Yaris affidate a Latvala e Lappi.

La novità più importante è che sarà il driver neozelandese Hayden Paddon il terzo pilota che porterà punti alla squadra ufficiale Hyundai, sarà infatti stavolta Dani Sordo a restare a casa. Da segnalare infine la presenza del driver locale Nathan Quinn (Mitsubishi Lancer Evo X) e di molte vetture partecipanti al campionato Asia-Pacifico tra le quali quella dei nostri Fabio Frisiero e Simone Scattolin iscritti su una Peugeot 208 AP4, mentre ci sarà un solo equipaggio in gara nel Wrc 2, quello composto dall’énfant prodige finlandese il 17enne Kalle Rovanpera che sulla Ford Fiesta R5 della MSport sarà navigato da Jonne Halttunen