Inizia questa mattina a Concepciòn alle ore 10 locali (le 16 in Italia) il “Copec Rally Chile”, sesta prova del mondiale 2019 e new entry nel calendario di quest’anno. La prova cilena è quindi una novità assoluta per tutti, nella quale la pioggia e la nebbia tipiche della regione del Bio Bio, che prende il nome dal principale fiume della zona, rischiano di cambiare le carte in tavola sulle prove speciali. La pioggia che cade oggi potrebbe infatti penalizzare di meno chi domani nella prima giornata parte in testa, mentre le tappe più ostiche per chi pulisce la strada dovrebbero rivelarsi quelle di sabato e domenica. “Il Rally del Cile – ha detto il leader del mondiale Thierry Neuville – è un misto tra il Galles, l’Australia ed anche in alcune parti la Finlandia, con speciali a tratti rapide, e a tratti più lente e sinuose. Sarà di sicuro una bella battaglia”. Anche Sébastien Ogier vede una corsa molto aperta. “Con questa pioggia – ha commentato - la prima tappa dovrebbe essere meno penalizzante per noi che partiamo in testa. E’ una corsa nuova per tutti, vedremo se il fatto di aver preso le note in alcune prove con la nebbia ci penalizzerà durante la gara”. Anche Sébastien Loeb è curioso di scoprire il Cile. “L’obbiettivo – ha evidenziato – è quello di fare bene e di cercare di finire la gara sul podio”.   

16 speciali in programma

Il Rally del Cile inizia oggi alle 10 del mattino locali (6 ore in meno dell’Italia) con lo shakedown in programma vicino al parco assistenza di Talcahuano (6,45 km). La prima tappa in programma domani prevede 125,27 km suddivisi in 6 prove speciali, quella di El Pinar (17,11 km) seguita dai crono ripetuti due volte di El Puma (30,72 km) e Espigado (22,26 km), con superspeciale finale in serata a Concepciòn di 2,20 km. La seconda tappa di sabato misurerà 121,16 km cronometrati, con ancora 6 speciali in programma, quelle ripetute due volte di Rio Lia (20,90 km), Maria Las Cruces (23,09 km) e Pelun (16,59 km). Infine domenica la tappa finale di 58,38 km cronometrati che prevede 4 crono, quelli di Lircay (18,06 km) e San Nicolàs (15,28 km) ed i due passaggi sulla speciale di Bio Bio (12,52 km) che nel secondo crono ospiterà la power stage trasmessa dalle ore 17 in diretta in Italia su DAZN.

63 al via in Cile

Saranno ben 63 gli equipaggi iscritti al “Copec Rally Chile”, il numero più alto di partecipanti nelle gare oltre oceano da ben 11 anni a questa parte, dal Rally del Giappone 2008. Le Wrc al via saranno 11, oltre a Loeb sulla terza Hyundai ci sarà infatti il nostro Lorenzo Bertelli su una terza Ford Fiesta Plus assistita come in Svezia dalla MSport. Saranno inoltre 4 i piloti in gara nel Wrc 2 Pro (Greensmith, Rovanpera, Bulacia e Mads Ostberg), mentre invece sono ben 19 i driver iscritti al Wrc 2 tra i quali spiccano l’attuale leader della serie Benito Guerra (Skoda Fabia R5), i fratelli Heller (Ford Fiesta R5), che non potevano mancare nella gara di casa, mentre il polacco “Kajto” Kajetanowicz (VW Polo R5) ha fato forfait all’ultimora.