Giornata molto movimentata quella di oggi ad Alghero il Rally Italia Sardegna 2019 che è infatti entrato nel vivo. In primis con lo shakedown di Olmedo, vinto da Ogier davanti a Tanak e Neuville, finiti così proprio nello stesso ordine della classifica generale del mondiale.

Poi perché Jimmy Spithill, lo skipper di Luna Rossa, ha effettuato un giro al fianco di Fabio Andolfi sulla Skoda Fabia R5 di ACI Team Italia, rimanendo impressionato dalle qualità delle vetture da rally. Più tardi poi al parco assistenza sul lungomare algherese c’è stata all’ora di pranzo la foto in costume sardo dei piloti top, un’iniziativa che è stata davvero molto simpatica. I tre driver della Toyota Ott Tanak, Jari-Matti Latvala e Juho Hanninen hanno indossato quello di Buddusò, quelli della Hyundai vale a dire Mikkelsen e Sordo quello di Ittiri, mentre Ogier (Citroen) e Evans (Ford) avevano addosso quello di Pattada.

Poi c’è stato in serata l’inizio vero e proprio delle ostilità con il via della corsa sui 2 km dell’Ittiri Arena Show, la prima delle 19 prove speciali in programma a cui hanno preso parte i 91 equipaggi verificati. Il più veloce è stato il sei volte campione del mondo Sébastien Ogier (Citroen C3 Wrc) che ha preceduto di un solo decimo il suo compagno di squadra Lappi con Tanak (Toyota Yaris) terzo a tre decimi e Meeke quarto a quattro decimi. Domani mattina la prima tappa continua con altri 124,20 km cronometrati suddivisi in 8 crono (4 ripetuti due volte), quelli di Tula (22,25 km), Castelsardo (14,72 km), Tergu-Osilo (14,14 km) e Monte Baranta (10,99 km).

Questa la classifica dopo la prima prova speciale di Ittiri:

1.Ogier in 2’00”7
2. Lappi a 0”1
3. Tanak a 0”3
4. Meeke a 0”4
5. Suninen a 1”6
6. Neuville e Evans a 1”8
8. Sordo a 2”0
9. Mikkelsen a 2”1
10. Latvala a 4”0
11. Gryazin a 4”7
12. Rovanpera a 5”6
13. Ostberg e Hanninen a 5”9
15. Kopecky e Bulacia a 6”6
17. Loubet e Campedelli a 6”8
…   Andolfi a 8”7