Un mal di schiena che fa davvero male non solo fisicamente ma anche psicologicamente. Elfyn Evans salterà il prossimo round del WRC in Germania, così come si era perso la tappa in Finlandia per riprendersi dall'infortunio alla schiena subito all'inizio di questo mese.  Il gallese del M-Sport Ford non potrà tornare in corsa per il Mondiale finché non recupererà completamente la forma fisica e tornerà a pieno regime, dopo la brutta botta rimediata a causa di un violento salto durante il Rally in Estonia.

WRC, Rally di Finlandia: vince Tanak

A bordo della M-Sport Ford torneranno ancora una volta, Gus Greensmith ed Elliott Edmondson, che sostituiranno dunque sia Evans che il copilota Scott Martin. Il rally tedesco segnerà la terza uscita dei giovani inglesi con la Ford Fiesta WRC a motore EcoBoost e la loro prima uscita su asfalto.

All'insegna della continuità

M-Sport Ford ha scelto di premiare la continuità e la crescita nonostante gli ultimi errori fatti da Greensmith. A confermarlo è il Team principal Richard Millener, che ha dichiarato:

"Gus ha fatto il suo debutto positivo con la Fiesta con specifiche al top sulla ghiaia, e desideravamo dargli la stessa opportunità sull’asfalto. Lavoriamo con lui da diversi anni ormai e so che lui ed Elliott trarranno il massimo dall’esperienza. Hanno impressionato tutti al Rallye Monte-Carlo all’inizio di quest’anno e penso che potremmo vedere grandi progressi da loro su questa superficie".

Il rovescio della medaglia però è l'amarezza di un momento difficile che sta vivendo Evans, in quarta posizione nella classifica del WRC a quota 78 punti:

"Elfyn è comprensibilmente frustrato di non tornare in Germania, soprattutto in un momento così critico della stagione - aggiunge Millener -. Sappiamo tutti di cosa sarebbe stato capace qui, ma la sua salute è il fattore più importante e dobbiamo assicurarci che sia completamente guarito e in forma al 100% prima di rimettersi al volante. Sta facendo tutto il possibile per aiutare il processo di guarigione e speriamo di riaverlo in tempo per la Turchia".

WRC, il calendario del Mondiale 2019

Greensmith: "Asfalto? Il mio preferito, farò vedere cosa posso fare"

Orgoglioso ma sempre dispiaciuto per Evans invece Greensmith. Questo nuovo passaggio di testimone è un'occasione ma soprattutto una fiducia quasi incodizionata del suo team:

“Speravo come tutti che Elfyn sarebbe tornato già in Germania – ha detto Greensmith –. Mi dispiace davvero per lui, ma è importante che si riprenda completamente. Sono però orgoglioso di questa nuova opportunità che il team mi sta dando.

Non posso negare che l’asfalto sia la mia superficie preferita e non vedo davvero l’ora di vedere cosa posso fare con la Fiesta in Germania. È un evento in cui ho molta esperienza ed Elfyn ha già dimostrato quanto sia competitiva l’auto su questa superficie. Faremo anche un test di tre giorni con Teemu Suninen la prossima settimana per prendere confidenza con la macchina”.