Citroën in evidenza a Marmaris con Esapekka Lappi al volante della Citroën C3 Wrc Plus che ha chiuso in testa la prima giornata del Rally di Turchia, approfittando della sua posizione di partenza, seguito subito alle sue spalle a 17”7 da Sébastien Ogier che sopravanza di soli 7 decimi Neuville (Hyundai) che è terzo. Pomeriggio negativo invece per le Toyota nella speciale di Cetibeli, dove tutti suoi tre piloti hanno perso un minuto, con Tanak e Latvala che hanno forato, mentre Meeke ha toccato il posteriore della sua Yaris. Nel Wrc 2 Pro guida Kopecky (Skoda) mentre Rovanpera si è fermato dopo aver forato tre gomme, nel Wrc2 invece è primo Kajetanowicz con il nostro Andolfi che si è scatenato nel pomeriggio vincendo tutte e tre le speciali risalendo così al terzo posto, dopo due forature nelle prime due prove del mattino che gli erano costate cinque minuti.

Gara quindi sempre molto aperta, viste le difficoltà delle speciali, con la seconda tappa di domani lunga 117,16 km cronometrati che inizierà con l’insidiosa speciale di Yesilbelde lunga 32,83 km (quella che l’anno scorso fu fatale a Neuville) caratterizzata da continui cambi di ritmo, per proseguire con quelle di Datca (8,75 km) e Kizlan (17 km). Le prove si ripeteranno tutte e tre nel pomeriggio. Infine domenica la tappa finale prevede soli 38,77 km cronometrati, con quattro crono in programma vale a dire quelli di Gokce (12,65 km) e Cicekli (13,17 km) e due passaggi sul 7,14 km della prova di Marmaris che alle 13.18 locali (le 12,18 italiane) che ospiterà la power stage trasmessa in Italia in diretta sulla web tv DAZN. 

Questa la classifica dopo la prima tappa:

1. Lappi in 1h 59’53”7
2. Ogier +17.7
3. Neuville +18.4
4. Suninen +44.4
5. Mikkelsen +1:04.1
6. Sordo +1:25.2
7. Meeke +1:32.1
8. Tänak +1:37.4
9. Latvala +1:42.5
10. Tidemand  +3:45.4