1 di 8

F1 Giappone, Hamilton e il caso della protesta "idiota"

La fotostoria di uno degli eventi chiave del GP di Suzuka: a 8 giri dal termine Lewis Hamilton riesce ad accorciare le distanze sulla Red Bull di Verstappen (2°). Alla fine del penultimo giro Hamilton in uscita dalla 130R riesce a portarsi un po' più vicino nel punto apparso fino a quel momento più favorevole, vale a dire la staccata della chicane. Verstappen chiude la porta in faccia a Lewis scartando a frenata iniziata e dopo la gara viene "ripreso" informalmente dai commissari. Il team Mercedes a quel punto presenta un reclamo formale: Hamilton, non sapendo che la sua squadra ha intrapreso l'azione, scrive un tweet in cui si legge che "qualche idiota" ha messo in giro la voce della protesta. Chiaritosi col team cancella il tweet. A sua volta Mercedes ritira la protesta e Hamilton scrive un nuovo tweet, tuttora visibile sul suo profilo. 

Gold Collection