A più di un mese di distanza dal drammatico incidente in sella alla sua handbike, per Alex Zanardi si apre un nuovo capitolo. Dopo essere stato sottoposto a tre interventi chirurgici dai medici del Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena, con un quadro clinico grave relativamente alle condizioni neurologiche, Zanardi è stato trasferito dalla struttura senese a un centro specializzato in neuro-riabilitazione. La notizia è stata comunicata dal direttore generale dell'azienda ospedaliera Valtere Giovannini, che ha illustrato il quadro clinico del campione bolognese.

Condizioni stabili 

“I nostri professionisti rimangono a disposizione di questa straordinaria persona e della sua famiglia per le ulteriori fasi di sviluppo clinico, diagnostico e terapeutico, come sempre accade in questi casi. Ringrazio di cuore l’équipe multidisciplinare che ha preso in cura Zanardi mettendo in campo una grande professionalità, riconosciuta a livello nazionale e non solo.

Zanardi, ridotta la sedazione

L’atleta ha trascorso oltre un mese nel nostro ospedale: è stato sottoposto a tre delicati interventi chirurgici e ha mostrato un percorso di stabilità delle sue condizioni cliniche e dei parametri vitali che ha permesso la riduzione e sospensione della sedazione, e la conseguente possibilità di poter essere trasferito in una struttura per la necessaria neuro-riabilitazione.

La speranza di un recupero

Alex Zanardi non è solo un atleta, è un esempio di vita per tutti noi cosiddetti “normali”, ci ricorda in ogni momento che la vita è qualcosa che vale davvero di essere vissuta, per questo abbiamo fatto per lui, come avremmo fatto per tutti i nostri malati, un accompagnamento e un essergli accanto che ci ha portati a un risultato che ad oggi ci porta un sorriso di speranza nelle nostre labbra. Gli auguriamo un percorso di neuro-riabilitazione che lo porti a ritrovare le sue caratteristiche di atleta e di uomo”.

Zanardi, nuova operazione per la ricostruzione di cranio e volto