Autosprint e Automibile Club d'Italia, insieme per una sera, per rendere omaggio ai campioni della stagione 2018. A Milano, a Garage Italia Custom, Caschi d'Oro e Volanti ACI hanno messo sotto lo stesso tetto tutto il meglio dell'automobilismo sportivo.

Mercedes ancora una volta protagonista della serata. Lewis Hamilton non era presente all'evento, gli è stata consegnata la statuetta ad Abu Dhabi, ma per le Frecce d'Argento ha ritirato il premio l'ingegner Aldo Costa, uno degli uomini simbolo del dominio di Brackley nell'era delle Power Unit. Caschi iridati anche per la Toyota, vincitrice del titolo Costruttori nel WRC e per Gabriele Tarquini per il titolo nel WTCR.

Poi ampio spazio a due tra i piloti di Formula 1 più attesi per il 2019, Charles Leclerc e Antonio Giovinazzi. C'è tanta curiosità attorno al monegasco per vedere se sarà in grado di confermarsi, dopo la buona stagione in Sauber, anche al volante della Rossa, mentre il venticinquenne di Martina Franca vola sulle ali dell'entusiasmo che segna il ritorno di un pilota italiano nel Circus.

I Caschi d'Oro hanno pagato tributo alla Storia del motorsport, con il premio "Legend" andato a Gerhard Berger, Jean Alesi, Arturo Merzario, Stefano Domenicali e Bruno Giacomelli.

Parata di stelle mondiali, ma anche nazionali. Christian Merli, per i succesi in CEM e CIVM ha portato a casa il Casco d'oro Tricolore. A Giacomo Altoè, per la vittoria nel GT Italiano, è toccato quelllo d'Argento, mentre a Daminao De Tommaso, Campione Italiano Junior Rally, è andato il Casco di Bronzo.