Per il terzo anno di fila AS Gold Collection torna a schierarsi sulla griglia di partenza di quel meraviglioso campionato giocato tutto sul versante dei ricordi e della passione. Riparte una nuova stagione con i nostri volumi da collezione da custodire gelosamente all’interno del raccoglitore che avete trovato allegato a questo numero.

Da marzo a dicembre, anche quest’anno vi terremo compagnia ogni mese in edicola in questo 2021 molto particolare per Autosprint che celebra i 60 anni dalla sua nascita. Un traguardo da festeggiare insieme ai fedeli lettori, cresciuti leggendo la bibbia del motorsport.

Così nell’anno delle nozze di diamante per il settimanale da corsa e i nostri volumi da collezione rappresentano l’emblema di una passione cementata nel Dna di una rivista da sempre punto di riferimento dentro a un mondo in continua metamorfosi.

Nella nuova stagione di AS Gold Collection l’avvio è subito con il gas a tavoletta, perché il primo racconto proposto riguarda Imola e la F.1, ovvero un pezzo di cuore e di storia soprattutto per

Autosprint grazie al suo editore-fondatore Luciano Conti. «Non ci sono per nessuno», diceva mentre iniziava a scandirsi il conto alla rovescia in vista dell’evento che aveva voluto con grande caparbietà e dopo una stretta di mano con Bernie Ecclestone. Sono migliaia le immagini che si affastellano nello scaffale dei ricordi. Tante notti a chiudere il giornale con l’adrenalina addosso e la voglia di raccontare un evento sempre molto particolare, perché quel Gp che andava in scena a pochi chilometri dalla storica sede della Conti Editore a San Lazzaro di Savena era percepita come un vero e proprio ramo d’azienda. Un rapporto molto familiare che è proseguito anche dopo la scomparsa di Luciano Conti.

Di storie da raccontare tra Imola e Autosprint ce ne sono tantissime. Non resta che scoprirlo sul prossimo numero di Autosprint Gold Collection