Le monoposto elettriche hanno appena finito di girare sul circuito di Riad e lui ha appena messo in bacheca la vittoria di Gara 1 dell'ePrix dell'Arabia Saudita, il primo della stagione 2020. Qual è il segreto del successo di Sam Bird? Incredibile a dirsi, ma è lo stesso di Hamilton: il suo stile di vita 'quasi' vegano. Perfetto per dare la caccia al suo primo titolo in Formula E. 

Formula E: la classifica piloti e costruttori dopo l'ePrix di Riad

Bird sulle orme di Hamilton in Formula 1

Il pilota inglese del team Envision Virgin Racing con powertrain Audi si è raccontato in un'intervista esclusiva al il sito E-racing365: “Mia moglie ha contribuito a farmi diventare quasi vegano. Sento sicuramente un cambiamento in me stesso, ho più energia, mi sento più leggero, come avere la ‘primavera’ nei miei passi. Mi sono sentito come se potessi cambiare il mio approccio e volevo spingere me stesso, ricalibrarmi e prefiggermi determinati obiettivi”.

"Ho avuto l’impressione di aver buttato via qualcosa - ha aggiunto riferendosi al nono posto in classifica piloti rimediato nella passata stagione di Formula E - e mi sono detto che non sarebbe più successo. Ho lavorato tantissimo e ho cambiato completamente le mie abitudini, soprattutto quelle alimentari. Sono diventato quasi vegano". 

Uno stile di vita vincente, copiato da un pilota che ha appena vinto il sesto titolo iridato con la sua Mercedes in Formula 1, ovvero un certo Lewis Hamilton:"E' molto dura. Mi sembra che sia provato che faccia bene, sotto tutti i punti di vista. Del resto il miglior pilota al mondo è vegano. Poi mi sono iscritto a una mezza maratona e mi è piaciuto il percorso per arrivare a farla. Mi è piaciuto l’impegno richiesto“.

Formula E: il calendario della stagione 2020