L’ePrix di Diriyah è tra i pochi a essere stati confermati nel calendario della Formula E 2021, che partirà dal Santiago del Cile a metà gennaio con due appuntamenti, seguiti il mese successivo da altrettanti ePrix in Arabia Saudita.

La novità sarà nell’ambientazione notturna, che farà dell’ePrix di Ad Diriyah il primo a corrersi sotto le luci artificiali. Inevitabile che l’accento finisca sull’energia utilizzata per illuminare il circuito cittadino, lampade a led alimentate da energia ottenuta da fonti rinnovabili, nello specifico dall’impiego di oli vegetali.

“Siamo molto fieri di essere partner di Saudi nel creare la prima gara notturna della Formula E. Sono fiducioso sarà una gara spettacolare e si tradurrà in una competizione dallo stile mai visto prima. Come tutte le cose che facciamo, il primo pensiero è andato a come far diventare realtà la nostra visione sportiva in un modo sostenibile. Prima di innovare il nostro prodotto dobbiamo essere sicuri di poter mantenere gli standard delle prassi sostenibili sulle quali ci riteniamo responsabili”, ha commentato Alberto Longo, cofondatore della Formula E e responsabile del campionato.

I due ePrix in programma il 26 e il 27 febbraio partiranno alle 17:00 ora europea, quando a Diriyah saranno le 20:00. Per la Formula E, intanto, si avvicina il ritorno in pista con i test di Valencia, in programma dal prossimo 28 novembre e fino al 1 dicembre, con l’eccezione di lunedì 30 novembre, giornata di “riposo”.