Formula E in letargo, in attesa che si inizi a lavorare in vista della Stagione 8, che si torni in pista con i consueti test e, nei prossimi mesi, prenda il via l'ultimo campionato delle monoposto Gen2. Un letargo interrotto dall'annuncio di una nuova data in calendario. 

Il 2 luglio 2022 il mondiale correrà in Canada, un ritorno dopo l'edizione del 2017 corsa a Montreal, con due ePrix (vittorie di Di Grassi e Vergne). Da Montreal, la Formula E si sposta a Vancouver, ovviamente su un circuito cittadino.

La verde Vancouver 

L'ePrix di Vancouver sarà l'appuntamento clou di una tre giorni incentrata sulla sostenibilità e le attività del Canadian E-Fest.

"Il ritorno della Formula E in Canada, stavolta nella città più 'verde' del Paese, è la dimostrazione dei progressi compiuti verso un mondo più sostenibile da parte dei canadesi. 

Leggi anche: GP Arabia Saudita, corsa contro il tempo a Jeddah

La cornice metropolitana di Vancouver offre la piattaforma ideale per mettere in mostra le tecnologie ABB rivolte alla mobilità elettrica, alle città intelligenti, alla sostenibilità e soluzioni energetiche, amplificate dall'appeal del campionato", ha commentato il responsabile della Divisione elettrificazione di ABB Canada, Éric Deschênes.

Un'estate americana

La gara di Vancouver andrà a collocarsi in quella che dovrebbe essere la trasferta nord-americana della serie, con gli ePrix di New York e concentrati nell'ultima parte del campionato. Sarà dal Consiglio mondiale del motorsport FIA del prossimo 15 ottobre che potrebbero emergere indicazioni ulteriori sul calendario di Formula E 2022.

"Il Canadian E-Fest sarà un evento dinamico, entusiasmante, innovativo, tra sport e intrattenimento, che guiderà la promozione della mobilità elettrica e la lotta al cambiamento climatico in Canada e nel mondo.

L'editoriale del Direttore: I diavoli e l'acqua santa

Siamo entusiasti di portare il mondiale di Formula E tra le strade di Vancouver nel 2022 e presentare le ultime innovazioni tecnologiche in materia di sostenibilità", ha aggiunto l'a.d. della serie, Alberto Longo.