Dare i distacchi che le Red Bull hanno dato a tutti gli altri, può sembrare qualcosa che facilita il lavoro. Ma non a Singapore: «È stato tutto davvero molto impegnativo, è piuttosto caldo qua - spiega infatti Sebastian Vettel - per cui anche se è un posto divertente, il lavoro è abbastanza duro. Il tempo che ho fatto è stato abbastanza una sorpresa: ho fatto un buon giro, ma non credo che sia del tutto rappresentativo. Sembra che siamo veloci, ma credo che anche la Mercedes sarà molto forte in qualifica, domani. E credo che la soluzione adottata per la curva 10 sia la migliore possibile con lo spazio disponibile». In più Mark Webber aggiunge che il lavoro non è ancora finito, anche se è a buon punto: «Oggi siamo riusciti a svolgere la maggior parte del lavoro che avevamo programmato. Non è poco, perché qui è un luogo in cui è facile non riuscire ad ottenere ciò che si vuole. Invece penso che abbiamo raggiunto un buon set-up. Abbiamo però ancora del lavoro da fare sulla breve e lunga distanza, da non trascurare. Non possiamo ancora contare i nostri polli (è ovviamente un modo di dire, che crediamo non abbia bisogno di essere spiegato, ndr) ma è stata una giornata liscia. Anch'io penso che ora la curva 10 sia meglio di prima». Maurizio Voltini