C’è un po’ di ‘rosso’ nell’impresa compiuta da Christof Innerhofer e Armin Zoeggler ai Giochi Olimpici invernali di Sochi. La conquista della medaglia d’argento nella discesa libera, e di quella di bronzo conquistata nello slittino, sono stata festeggiate anche a Maranello, dove dal 2006 uno staff di personale Ferrari lavora al fianco del Coni mettendo a disposizione esperienza e tecnologie a marchio Ferrari. Nell’orbita di questo progetto di collaborazione, sia la disciplina sciistica che lo slittino sono stati oggetto di uno studio condotto in galleria del vento e destinato ad ottimizzare la posizione degli atleti nelle fasi di massima velocità, oltre alla scelta delle tute più performanti. L’attività dedicata allo slittino ha interessato anche la sperimentazione di alcuni materiali e la valutazione delle nuove slitte effettuata attraverso tecniche di simulazione fornite dalla fluidodinamica computazionale. L’impresa di Armin Zoeggler è destinata a fare storia: mai nessun atleta prima di lui era riuscito a salire sul podio olimpico individuale nella stessa specialità per sei volte consecutive, in altrettante edizioni dei Giochi invernali. Roberto Chinchero